Futures sulla gomma in calo a Tokyo

di Simone Commenta

108813933I contratti futures sulla gomma hanno fatto registrare oggi a Tokyo il primo ribasso degli ultimi tre giorni: in effetti, questa performance negativa è stata provocata dal ritmo non proprio esaltante del settore manifatturiero cinese, la cui espansione è stata la più lenta da quattro mesi a questa parte (vedi anche Le elezioni giapponesi fanno volare i futures sulla gomma). L’ex Impero Celeste rappresenta il maggior consumatore al mondo di questa commodity, dunque si può ben capire la correlazione tra i due eventi.

Il contratto che fa riferimento alle spedizioni del prossimo mese di dicembre ha ceduto oltre un punto percentuale, tanto che la sua quotazione è scesa al di sotto dei 234 yen il chilogrammo (2,356 dollari la tonnellata per la precisione) presso il Tokyo Commodity Exchange. I futures in questione, inoltre, hanno perso ben quattordici punti percentuali nell’ultimo trimestre (quello compreso tra aprile e giugno), il peggior declino dell’ultimo anno. Come hanno reso noto il National Bureau of Statistics e la China Federation of Logistics and Purchasing, l’indice manifatturiero era pari a 50,1, un valore decisamente inferiore rispetto a quello evidenziato a maggio (50,8 nello specifico).

Al di sopra di quota cinquanta si può parlare di un’espansione, ma quella attuale è fin troppo debole. Di questo passo, Li Keqiang potrebbe diventare il primo premier cinese protagonista del mancato raggiungimento dell’obiettivo di crescita annuale dal 1998, vale a dire dall’anno della crisi finanziaria asiatica. Lo yen, al contrario, non ha contribuito in alcun modo alle ultime performance della gomma di cui si sta parlando. Con tutta probabilità, l’espansione cinese ha subito un rallentamento per il secondo trimestre di fila, stando almeno ai dati che vengono forniti giornalmente da Bloomberg. Le scorte globali della commodity si espanderanno al loro livello più alto da oltre un decennio, in quanto una crescita economica di tale tipo è in grado di sostenere la domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>