Fusione Fiat – Chrysler entro 2013? – Marchionne

di robertor Commenta

fiatSecondo quanto rivelato dallo stesso amministratore delegato di FiatChrysler, Sergio Marchionne, le due compagnie potrebbero giungere a formale fusione entro la fine del 2013. A spingere verso la quotazione sul mercato regolamentato sarebbe lo stesso sindacato dei lavoratori mediante il fondo Veba, attualmente detentore del 41,5 per cento delle quote di Chrysler.

“Loro hanno chiesto di andare in Borsa, ora si devono incrociare i tempi” tra la quotazione e la fusione – ha affermato il top manager, per poi sottolineare come le modalità della fusione con Chrysler non dipendano da Fiat, e che la questione è ancora largamente aperta. I tempi potrebbero comunque essere accorciati se – come possibile – Chrysler decida di avviare le procedue necessarie per la quotazione e, prima di sbarcare in Borsa, procedere all’acquisto della quota del fondo Veba.

“La fusione tra Fiat Industrial e Cnh è il classico esempio di una manovra che è possibile fare e che ha dei vantaggi enormi, poi ci sono alternative. Noi non abbiamo ancora scelto la forma della fusione con Chrysler. Spero che avvenga, prima ci arriviamo poi decidiamo cosa fare” – ha inoltre dichiarato l’amministratore delegato, sottolineando quindi come “il grande vantaggio di avere a che fare con il sindacato americano è che questo ha una fiducia enorme in quello che fa il manager”. Di contro, puntualizza criticamente Marchionne, i sindacati italiani “non li vedo da molto tempo, con la maggior parte ho rapporti buoni” (vedi anche il nostro precedente approfondimento su Fiat – Veba negoziato su Chrysler, del quale abbiamo parlato appena pochi giorni fa).

Proprio sull’ambito italiano Marchionne ha infine dichiarato come le fabbriche nazionali non verranno chiuse, come già anticipato durante un recente colloquio con il ministro dello sviluppo economico, Flavio Zanonato. Il manager ha comunque voluto precisare che in Italia vi sarà necessità di autorizzare la cassa integrazione fino a quando gli investimenti non prenderanno piede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>