Comincerà domani il roadshow finanziario di Azimut

di Redazione Commenta

La giornata di domani sarà molto interessante per tutti coloro che vogliano approfondire il cosiddetto “rinascimento finanziario” che Azimut intende realizzare: si tratta infatti della prima giornata in assoluto del roadshow che è stato approntato e ideato dalla compagnia in questione, celebre per la sua realtà finanziaria indipendente per quel che concerne il nostro paese. L’iniziativa si chiama proprio e non a caso “Viaggio nel nuovo rinascimento finanziario” e prevede una collaborazione preziosa con Il Sole 24 Ore. Entrando maggiormente nel dettaglio, si è deciso di puntare su venti incontri in tutte le parti del nostro paese: l’obiettivo, poi, è quello di analizzare i motivi e le cause che portano agli errori più comuni, con una buona focalizzazione anche sulle opportunità che si possono sfruttare nei momenti di crisi come quello attuale.

PER AZIMUT RACCOLTA POSITIVA A MARZO
In questa maniera, Azimut è convinta che gli italiani possano apprendere una nuova cultura finanziaria, evitando di adottare i soliti comportamenti quando investono e cercando di esplorare il maggior numero possibile di occasioni. In aggiunta, non si può non menzionare la mostra fotografica che accompagnerà idealmente ogni singolo evento, con la gestione che è stata affidata ad Alinari 24 Ore e che metterà in luce i più importanti temi legati alla ripresa e alla ricostruzione economica, oltre alla scoperta di orizzonti mai esplorati.

RISPARMIO GESTITO, AZIMUT SI ESPANDE ALL’ESTERO

La partecipazione sarà totalmente gratuita fino all’esaurimento dei posti. Azimut si è rivolta soprattutto all’Italia del Nord: in effetti, la giornata di domani prevede una tappa a Milano, ma poi si proseguirà con Bergamo, Brescia, Biella, Alessandria, Torino, Udine, Padova, Verona e Savona. La conclusione del roadshow è prevista per il 28 maggio, a tre settimane esatte di distanza dall’inizio. La compagnia in questione è quotata a Piazza Affari ed è una delle parti integranti del celebre indice Ftse Mib, insieme a colossi quali Fiat, Eni e Unicredit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>