Boom emissioni corporate bond Usa in euro

di ND82 Commenta

Dopo che la Bce taglia tassi di interesse allo 0,5% si è scatenata una corsa al collocamento di bond in euro da parte delle aziende americane. Le manovre monetarie della Fed e della Bce stanno creando abbondanza di liquidità sui mercati e spingendo i rendimenti su valori minimi. Molte corporate americane si stanno affrettando a emettere obbligazioni in euro per non perdere l’opportunità di ottenere rendimenti interessanti nei prossimi mesi in scia a questo trend di mercato. Tra l’altro Draghi ha anche aperto la porta a tassi sui depositi Bce verso valori negativi.

La scorsa settimana alcuni colossi della Corporate America si sono affacciati sul mercato obbligazionario europeo. Si tratta di gruppi del calibro di Microsoft, Ibm, AT&T e Coca-Cola Enterprises. Una lunga lista del genere ormai non la si vedeva dal 2008, ovvero prima che scoppiasse definitivamente la crisi dei mutui subprime. Da inizio 2013 gli emittenti a stelle e strisce hanno già piazzato 17,2 miliardi di euro di nuove emissioni, un valore di 9 volte più grande rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Inoltre, hanno coperto il 6% delle emissioni obbligazionarie europee di inizio anno, un livello che non si vedeva ormai da gennaio 2008. Per quanto riguarda i rendimenti spuntati, il tasso medio dei corporate bond europei di tipo investment grade si è attestato all’1,8%, ovvero 88 punti base sotto il rendimento dei bond della stessa categoria negli Stati Uniti. Secondo le rilevazioni di Bank of America Merrill Lynch, uno spread tra i tassi europei ed americani simile non si vedeva da giugno 2010.

Il forte calo dei rendimenti obbligazionari europei avvenuto nell’ultimo mese sta spingendo così le grande corporate americane a scegliere piazze meno costose e dove c’è più domanda. Microsoft ha emesso un bond ventennale da 550 milioni di euro al 2,625%, raccogliendo ordini per 7 miliardi di euro. AT&T ha piazzato un bond decennale da 1,25 miliardi di euro con rendimento del 2,524%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>