UGF: aumento capitale, acquistati tutti i diritti riofferti in Borsa

di Redazione Commenta

Dopo la chiusura del periodo di Offerta in opzione agli azionisti, per l’aumento di capitale di UGF, Unipol Gruppo Finanziario, si va verso il 100% di adesioni. Nel primo giorno di riofferta in Borsa dei diritti inoptati, infatti, questi sono stati infatti venduti tutti e, quindi, pena la decadenza, potranno essere esercitati entro e non oltre la data del prossimo 23 luglio 2010 incluso. Nel dettaglio, sono stati riofferti ed acquistati in Borsa numero 20.113.065 diritti di opzione validi per sottoscrivere, nel rapporto di 3 azioni ogni 7 diritti posseduti, le azioni ordinarie Unipol di nuova emissione, prive di valore nominale, e con godimento regolare, al prezzo di 0,445 euro ciascuna. Allo stesso modo, nel primo giorno di riofferta in Borsa sono stati acquistati tutti i numero 14.164.808 diritti di opzione che sono validi per sottoscrivere le azioni privilegiate Unipol di nuova emissione, sempre nel rapporto di 3 azioni ogni 7 diritti posseduti, al prezzo di 0,30 euro ciascuna.

A fronte della sottoscrizione delle azioni ordinarie e privilegiate Unipol di nuova emissione, gli investitori, nel rapporto di uno ad uno, riceveranno gratuitamente e rispettivamente un  “Warrant Azioni Ordinarie Unipol 2010- 2013” ed un “Warrant Azioni Privilegiate Unipol 2010-2013”. L’aumento di capitale, ricorda UGF con una nota, risulta essere assistito, in qualità di Bookrunner e di Global Coordinator unico dell’operazione, da un consorzio di garanzia che risulta essere diretto e coordinato da Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A.; inoltre, in qualità di garanti partecipano all’operazione anche la Bper, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, la Banca Carige,  Equita Sim, Bnp Paribas, MPS Capital Services e la Banca Popolare di Sondrio.

Al netto della quota dell’azionista di controllo Finsoe S.p.A., i membri del consorzio di garanzia, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, si sono impegnati a sottoscrivere l’eventuale quota di aumento di capitale relativa, al termine dell’operazione di Offerta in opzione agli azionisti, ai diritti di opzione non esercitati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>