Porto Rico raddoppia la propria offerta di obbligazioni

di Simone Commenta

Il rating di Porto Rico è il più basso in assoluto tra tutti gli stati americani, eppure le iniziative finanziarie non mancano: il Commonwealth centroamericano ha infatti raddoppiato la propria offerta obbligazionaria, dopo il miliardo di dollari relativo alle scommesse degli investitori. Secondo quanto affermato da Josè Otero, vicepresidente del settore finanziario della Government Development Bank, quello attuale era il momento più propizio per effettuare un ingresso nel segmento dei bond; la domanda è stata nettamente superiore a quanto offerto e dunque ci si è avventurati in tal senso. In pratica, il governo di San Juan ha deciso di aggiungere due nuove porzioni finanziarie, per un totale di circa 290 milioni di dollari, alla sua vendita obbligazionaria già pianificata da tempo.

Il debito portoricano, un territorio che è stato ceduto agli Stati Uniti nel lontano 1898 subito dopo la guerra Ispano-Americana, è comunque esente dalle tasse federali, statali e locali che vengono solitamente imposte da Washington per quel che concerne gli investimenti in generale. I bond di durata trentennale sono stati inizialmente quotati con un rendimento pari al 5,95%, sempre secondo le rilevazioni dell’istituto locale, un valore molto più basso rispetto al 7,06% dei titoli che vantano un rating BBB. Questa offerta, tra l’altro, verrà curata e gestita da JPMorgan Chase. Il problema sta proprio nel rating: il giudizio appena citato è quello di Standard & Poor’s e vuole significare che l’affidabilità del paese viene ancora considerata discreta.

Ma gli investitori possono dirsi realmente al sicuro? L’economia del paese, la quale ha cominciato a declinare nel corso del primo trimestre del 2006, ha subito una contrazione di 2,1 punti percentuali non meno di due mesi fa, un dato che va raffrontato con quello dello scorso anno. Le prospettive non sono incoraggianti, così come la struttura del budget, ma ci sono anche alcuni analisti che sono convinti del fatto che Porto Rico si sta dirigendo nella giusta via economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>