Mps +12% in borsa grazie al crollo dello spread

di ND82 Commenta

Banca Mps è stata l’autentica protagonista dell’ultimo seduta di borsa a Piazza Affari. Le azioni della banca senese hanno messo a segno un guadagno del 12,34% a 0,264 euro, toccando il massimo più alto degli ultimi tre mesi e mezzo a 0,266 euro. Il titolo è stato spesso sospeso per eccesso di rialzo, a causa degli incessanti acquisti durante l’intero arco della giornata. In questo inizio 2013 il titolo ha già guadagnato quasi il 17%. A favorire il boom del titolo in borsa è il forte calo dello spread Btp-Bund.

Lo spread italiano ha iniziato il 2013 nel migliore dei modi e sulla falsariga di quanto mostrato nelle ultime settimane del 2012. La caduta dello spread fino a 268 punti base è senza dubbio un’ottima notizia per la banca senese, che è uno degli istituti di credito più esposti al rischio-Italia a causa dell’eccessivo carico di bond italiani nel proprio portfolio di investimenti. Inoltre, il clima di euforia sui mercati finanziari sta favorendo particolarmente il settore bancario, che ha una peso importante nella composizione dell’indice azionario italiano FTSE MIB.

BOND GOVERNATIVI ITALIANI +21% NEL 2012

L’exploit di Banca Mps viene giustificato da alcuni addetti ai lavori anche come la diretta conseguenza della possibilità che la Fondazione Mps venda un’altra quota nel capitale della banca di Rocca Salimbeni. Secondo indiscrezioni di stampa dovrebbe essere ceduto un altro 2% del capitale. Fondazione Mps ha una partecipazione in Banca Mps a prezzi molto più elevati di quelli attuali. Secondo alcuni trader è possibile che grossi investitori stiano acquistando a mani basse il titolo proprio per ridurre l’entità della minusvalenza che la Fondazione incasserà nel momento della vendita.

COME INVESTIRE SUL SETTORE BANCARIO EUROPEO NEL 2013 SECONDO RBS

I volumi monstre registrati da Mps nell’ultima seduta di borsa sono una novità, in quanto un mole di scambi del genere non si era praticamente mai vista. Alla fine della seduta di borsa erano stati registrati scambi per 883 milioni di pezzi. Si tratta di un vero e proprio record: un volume più di cinque volte superiore a quello medio delle ultime trenta sedute di borsa. La Consob ha acceso un faro sui movimenti del titolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>