Mediolanum utile 2012 sarà da record secondo Cheuvreux

di ND82 Commenta

 In attesa della pubblicazione dei conti relativi al quarto trimestre dello scorso anno e all’intero esercizio 2012, in programma il prossimo 21 marzo, Mediolanum continua a piacere molto a Cheuvreux. Il broker transalpino qualche giorno fa ha aumentato il target price a 4,9 euro da 4,2 euro, continuando tra l’altro a ribadire la propria raccomandazione a “outperform” (farà meglio del mercato). Il broker si aspetta profitti record per la società del risparmio gestito guidata da Ennio Doris.

In borsa lo scorso 28 gennaio il titolo Mediolanum era salito fino a 4,764 euro. Si tratta dei livelli più alti degli ultimi cinque anni. Secondo gli esperti di Cheuvreux, il core business sul mercato domestico, ovvero il business “vita”, l’asset management e il banking, registrerà una solida crescita dell’utile ante-imposte a 89 milioni di euro, ovvero il 46% in più rispetto all’anno precedente. Le commissioni di gestione cresceranno del 24% a 124 milioni di euro.

MEDIOLANUM SVALUTA QUOTA IN MEDIOBANCA PER 66 MILIONI

Questo buon dato fa da contraltare alla crescita dei costi, sia quelli relativi alle commissioni (107 milioni di euro) sia quelli di amministrazione (93 milioni di euro). Nel quarto trimestre del 2012 l’utile netto dovrebbe crescere vistosamente a 53 milioni di euro, ovvero quasi otto volte in più rispetto allo stesso periodo del 2011 quando Mediolanum registrò profitti netti per 7 milioni di euro. Il 2012 dovrebbe chiudersi con un profitto record di 345 milioni di euro, un risultato mai raggiunto dalla società di bancassurance di Ennio Doris. Inoltre, i profitti saranno più di cinque volte maggiori rispetto a quanto totalizzato nel corso del 2011 (67 milioni di euro).

ANNO 2012 ECCEZIONALE PER I TITOLI DEL RISPARMIO GESTITO

Nel 2012 le commissioni di gestione sono attese a 456 milioni di euro, con una crescita del 14% rispetto ai 402 milioni di euro del 2011. Considerando l’utile record, il dividendo dovrebbe essere pari a 0,14 euro per azione. Tuttavia, secondo Kepler Mediolanum potrebbe distribuire un dividendo pari a 0,15 euro per azione, ovvero il 36,4% in più rispetto a 0,11 euro riferiti all’esercizio 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>