Investire in Samsung o in Apple?

di Redazione Commenta

Investire in Samsung o investire in Apple? È la domanda che milioni di investitori in tutto il mondo si domandano a margine della pubblicazione, da parte della società di Cupertino, dei dati dell’ultimo trimestre fiscale, con ricavi in incremento del 27 per cento a 36 miliardi di dollari, con utile netto in aumento del 24 per cento a 8,2 miliardi di dollari. Gli iPhone venduti sono stati 26,9 milioni di unità, in crescita del 58 per cento: la compagnia sudcoreana ha invece venduto ben 56,3 milioni di smartphone.

Un trimestre positivo, quello di Apple (qui ci siamo chiesti, in tempi non sospetti, se a ottobre 2012 sarebbe convenuto investire in Apple) ma pur sempre deludente. Ne è conseguito un forte calo della compagnia di Cupertino, che in Borsa ha perso, nell’afterhours che ha seguito la pubblicazione dei dati, il 4 per cento. “A preoccupare il mercato è l’avanzata – con diverse incognite – di Samsung e le vendite inferiori alle attese degli iPad. A tutto questo si aggiungono i timori per il possibile rallentamento del mercato degli smartphone che ha raggiunto picchi difficilmente immaginabili qualche anno fa. Solo Apple e Samsung, negli ultimi tre mesi, hanno venduto oltre 83 milioni di pezzi. E nei dati dell’ultimo periodo fiscale non sono conteggiate le consegne di iPhone5 (la cui domanda – dice Apple – continua a superare l’offerta) e degli ultimi iPad” – osserve in proposito il recente approfondimento curato da La Repubblica.

Per quanto invece concerne Samsung, è chiaro come i sudcoreani siano i rivali più temibili della società americana. Basta d’altronde guardare ai dati contabili, con utile netto di 6,600 miliardi di won – circa 5,97 miliardi di dollari – nel solo terzo trimestre, praticamente il doppio rispetto allo scorso anno. I profitti operativi sono invece cresciuti a 8.120 miliardi di won, circa 7,4 miliardi di dollari, in crescita del 91 per cento rispetto al 2011.

Continueremo a monitorare l’evoluzione dei dati delle due compagnie anche nel corso dei prossimi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>