Hedge funds comprano oro dopo il crollo

di Redazione Commenta

Dopo i violenti ribassi avvenuti tra il 12 e il 16 aprile, l’oro sta cercando di recuperare terreno. Il peggior calo degli ultimi trent’anni ha pèrò spinto molti hedge funds a riposizionarsi long sul metallo giallo, dopo che nelle settimane precedenti erano avvenuti forti riscatti dagli Etf su oro fisico e l’aumento di posizioni short. L’oro supera resistenza di 1.400 dollari e riesce a rimbalzare fino a 1.427 dollari. Dai bottom di periodo di 1.321 dollari, i prezzi hanno recuperato fino all’8% del valore perso nei giorni scorsi.

I dati di venerdì della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) hanno evidenziato un incremento delle posizioni net long sull’oro del 10% da parte dei gestori di fondi di investimento (large traders). Lo stesso John Paulson, che ha perso quasi 300 milioni di dollari a causa del recente sell-off, ha dichiarato di essere ancora molto ottimista sul metallo giallo. Paulson ritiene che l’oro tornerà ad essere un bene rifugio nei portafogli degli investitori internazionali.

Da quando l’oro crolla a 1.321 dollari ai minimi da gennaio 2011 la volatilità è aumentata molto, per cui nel breve termine è difficile fare previsioni accurate. Tuttavia, da un punto di vista tecnico, si può ipotizzare un approfondimento rialzista verso 1.450 dollari, se i prezzi riusciranno a consolidare sopra la resistenza di 1.425 dollari. Il ritorno della negatività si avrebbe in caso di chiusura sotto 1.400 dollari prima e 1.385 dollari poi.

I prezzi potrebbero scendere fino a un nuovo test di 1.321 dollari e spingersi magari fin sotto 1.300 dollari con target a 1.250 dollari. Secondo George Soros, l’oro non è più un bene rifugio e per questo ha tagliato praticamente quasi tutta la sua esposizione long sul metallo giallo. Alessandro Fugnoli di Kairos fa notare che l’oro non ha reagito positivamente nemmeno al recente annuncio del Giappone di voler raddoppiare la base monetaria nel giro di due anni. L’esperto ritiene che questa reazione mostri chiaramente quanto sia forte il sentiment negativo sull’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>