Gli hedge fund scommettono sul rialzo del palladio

di Simone Commenta

 Gli hedge fund (fondi speculativi) stanno convincendo gli analisti finanziari a effettuare previsioni ben precise per quel che riguarda i prezzi del palladio: in effetti, questi ultimi sono destinati a raggiungere i livelli più alti degli ultimi dieci anni, visto che gli investitori hanno tagliato le loro holding relative agli Etp (Exchange Traded Products) a causa delle pessime performance di quest’anno del metallo. Eppure, poco meno di un mese e mezzo fa si parlava con grande entusiasmo di volumi da record per gli Etp legati al platino, ma la situazione poi è profondamente cambiata. Il mese di ottobre, in particolare, è stato deleterio per tali strumenti finanziari, scesi ai loro minimi degli ultimi sette mesi.

Un buon contributo poteva essere fornito senza dubbio dall’Etf americano sui metalli preziosi e industriali lanciato a giugno, uno scenario che non si è però concretizzato. Entrando maggiormente nel dettaglio, le tariffe della commodity sono destinate a raggiungere gli ottocento dollari l’oncia nel corso del terzo trimestre del 2012, circa il 34% in più rispetto alla quotazione attuale, oltre che il picco massimo dal 2001. Si tratta della media calcolata dalle stime di tredici diversi analisti per la precisione. D’altronde, il palladio sta facendo registrare una marcia indietro decisa per il secondo anno consecutivo, tanto è vero che oggi a Londra (London Metal Exchange) è stato scambiato a 596,50 dollari.

Per capire meglio la situazione, si possono effettuare dei raffronti: ad esempio, l’oro ha guadagnato 9,4 punti percentuali, mentre l’argento altri quattordici da gennaio a oggi. In aggiunta, il Goldman Sachs Commodity Index di Standard & Poor’s si è contraddistinto per una caduta quantificabile in 1,3 punti percentuali. Il 2013 del palladio dovrebbe essere più incoraggiante, con la domanda destinata a crescere dell’1,4%, attestandosi a quota 9,67 milioni di once, mentre la domanda potrebbe addirittura beneficiare di un rialzo del 3,2% (9,59 milioni di once complessive).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>