BofA Merrill Lynch sconsiglia di investire su Mediaset

di ND82 Commenta

A Piazza Affari il titolo Mediaset è tra i peggiori del listino azionario FTSE MIB con una perdita del 3,46% a 1,534 euro. Secondo Bank of America Merrill Lynch, le azioni della società di Cologno Monzese non sono un buon investimento. La banca d’affari americana continua a ribadire la sua raccomandazione a “underperform”, ovvero farà peggio del mercato, con target price fissato a 1,45 euro. La banca fa notare che il mercato della pubblicità è sempre più debole in Italia, complice anche l’incertezza post-voto.

Bank of America Merrill Lynch ha abbassato nettamente le stime sull’andamento del mercato pubblicitario in Italia a -9,4% da -4,9% per l’anno in corso. La banca d’affari ritiene che Mediaset riuscirà a fare leggermente meglio con una raccolta pubblicitaria in calo dell’8,8%. La precedente stima era, invece, del 4,8%. Gli esperti di BofA ML ritengono che per le attività italiane si profila quest’anno un risultato operativo negativo. L’ebit è atteso a -44 milioni di euro, dopo che lo scorso anno era stato positivo per 42 milioni di euro.

MEDIASET: RALLY IN BORSA SU EFFETTO SHORT-COVERING

Per l’intero gruppo l’ebit è atteso negativo per un milione di euro. In precedenza le attese erano per un ebit di 90 milioni. Peggiora sensibilmente anche la stima sulla perdita netta attesa per il 2013. Secondo la casa d’affari statunitense Mediaset perderà 84 milioni di euro. La precedente stima era per un passivo più contenuto a 26 milioni, mentre l’attesa per il 2012 è per un rosso di 41,6 milioni. Quest’anno Mediaset non dovrebbe distribuire alcun dividendo, mentre secondo BofA ML la cedola sarà pari a 0,02 euro nel 2014.

MEDIASET: RATING RIDOTTO A “HOLD” DA DEUTSCHE BANK

Qualche buona indicazione arriverà entro fine anno sull’indebitamento finanziario netto, che dovrebbe ridursi a 1,63 miliardi di euro dagli 1,83 miliardi di euro stimati per fine 2012. Sarà quindi pari a 9,5 volte l’ebitda, ma dovrebbe scendere a 3,5 volte nel 2014 grazie a un maggiore risparmio sui costi e alla ripresa del mercato pubblicitario. Al 2015 le stime sugli utili per azione Mediaset sono state ridotte del 25% a 0,13 euro contro 0,12 euro stimati dal consenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>