Alitalia, anche FS entra nella partita?

di Valentina Cervelli Commenta

Ennesima novità per ciò che riguarda Alitalia e le sue trattative: dopo la notizia di una possibile cordata a quattro di Air France, Cerberus, Delta e Easyjet potrebbe opporsi definitivamente a Lufthansa,  ecco tornare l’ipotesi di FS, le Ferrovie dello Stato, come partner del vettore italiano e non solo per i servizi commerciali.

alitalia

 

Oramai è abbastanza chiaro che una soluzione certa non sarà presa, anche come sottolineato dal ministro Carlo Calenda, prima delle elezioni. E se questo non modifica l’impegno dei commissari nel sistemare Alitalia al fine di renderla più appetibile a livello di conti, appare evidente che vecchie finestre di possibilità si stanno riaprendo pian piano. E come anticipato questo potrebbe significare una “rinascita” per le Ferrovie dello Stato come possibile interlocutore interessato con particolari formule, a parte dell’acquisto di Alitalia. Nello specifico si intenderebbe l’ipotesi di candidare all’acquisto del vettore una cordata pubblico-privata basata sul modello proposto nella gara per l’Ilva avente tra i partner proprio FS. L’azienda di trasporti non commenta in tal senso, ma gli ultimi mesi ci hanno insegnato che difficilmente la verità sui coinvolgimenti viene espressa con troppo anticipo. Spiega il portavoce della stessa al quotidiano Il Sole 24ore:

Offerte commerciali congiunte con Alitalia sono allo studio. Sulla cessione del vettore, invece, posso dire soltanto che Fs non sono nella procedura.

Questo può significare tutto o niente e si è ben coscienti che prima del risultato delle elezioni politiche non vi sarà una vera e propria definizione di ogni partecipazione.  Quel che è chiaro è che ancora una volta la situazione Alitalia si è complicata, sebbene non di molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>