Aedes: raggiunti importanti obiettivi strategici

di Redazione Commenta

Nel 2010 il Gruppo Aedes, società quotata in Borsa a Piazza Affari, ed attiva nel settore immobiliare, ha conseguito con successo degli importanti obiettivi strategici. A darne notizia è stata proprio Aedes in concomitanza, con l’approvazione, da parte del Consiglio di Amministrazione della società, del Bilancio consolidato al 31 dicembre 2010. Questi obiettivi strategici, in particolare, sono correlati sia allo scioglimento di joint venture, sia al riacquisto della piena proprietà di asset “core”. Nel dettaglio, al netto del costo del venduto, il 2010 per Aedes s’è chiuso con un fatturato pari a 43,2 milioni di euro, in rialzo rispetto ai 41,6 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno; questo risultato, in accordo con una nota ufficiale emessa dalla società quotata in Borsa a Piazza Affari, è stato raggiunto grazie alla ripresa delle attività legate alla vendita frazionata di immobili con la destinazione, in prevalenza, di tipo residenziale.

Luce verde anche per i costi operativi, che anno su anno sono scesi del 15%, da 50,5 milioni di euro a 43 milioni di euro; questo altro risultato importante è stato raggiunto dalla società a seguito sia della riduzione dei costi del personale, sia per effetto della riduzione dei costi di funzionamento. Al 31 dicembre 2010 il risultato di competenza del Gruppo Aedes è ancora negativo, per 54,7 milioni di euro, ma in netto miglioramento rispetto agli 84,6 milioni di euro di risultato di competenza negativo nel 2009.

Per quel che riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, anche per l’anno in corso Aedes rimarrà fortemente impegnata a portare avanti le linee guida del piano industriale; inoltre, la società ha fatto presente che “le attività strategiche e gestionali verranno orientate a creare basi solide a supporto di una adeguata valorizzazione del titolo sul mercato azionario“. Gli sforzi, in particolare, sono focalizzati per il 2011 sui segmenti core, development e dynamic, nonché nell’incremento dei servizi immobiliari ad alto valore aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>