Tre consigli per chi vende casa

di Marco Preziosi Commenta

Il calo che ha interessato il mercato immobiliare italiano in questi anni ha ridotto in generale non solo il valore commerciale degli immobili, ma anche il numero totale delle compravendite effettuate nel periodo.

Di conseguenza, per tutti coloro che in questo periodo hanno deciso di vendere la propria abitazione, i tempi di attesa sono diventati più lunghi. A complicare il quadro, inoltre, contribuiscono anche l’attuale morsa del credito che interessa il sistema bancario, alquanto restio a concedere mutui, e le condizioni di precarietà diffuse nel mondo del lavoro, che non incentivano gli istituti di credito a concedere finanziamenti ipotecari per l’acquisto di abitazioni.

Gli ultimi dati, tuttavia, mostrano anche una prima ripresa del settore immobiliare, registrando un recente aumento del numero delle compravendite. In Italia, cioè, nonostante la crisi, c’è ancora un alto numero di persone che desidera acquistare casa e che vuole cogliere i vantaggi offerti da una scelta oggi, proprio per i motivi citati, sicuramente più vasta, economica e diversificata.

Coloro che in questo periodo hanno intenzione di vendere la propria abitazione, quindi, per raggiungere il loro obiettivo nel minor tempo possibile, possono prestare attenzione a tre aspetti in particolare:

  • offrire un immobile in ottimo stato, effettuando i periodici interventi di manutenzione ordinaria sugli impianti elettrici e idraulici presenti nello stabile, ma anche curando lo stato di conservazione di serramenti ed infissi, nonché realizzando eventuali interventi di manutenzione straordinaria se necessario;
  • stabilire per l’immobile un prezzo adeguato ai valori di mercato, per cui è possibile informarsi non solo attraverso i servizi offerti dall’Agenzia delle Entrate, ma anche richiedendo una consulenza professionale ad esperti del settore immobiliare. Numerose sono oggi le società che si occupano di consulenza e compravendite immobiliari. Tra di esse Tree Real Estate offre, ad esempio, attraverso i suoi agenti, un’assistenza completa durante tutto il corso della trattativa immobiliare, coordinandole varie figure coinvolte nel processo – come banche, notai, periti e tecnici – fino al buon esisto della stessa;
  • effettuare un controllo su tutta la documentazione riguardante la proprietà del bene in questione, compresi i relativi aspetti catastali, condominiali ed urbanistici. Tra i documenti da controllare vi saranno, ad esempio, la copia dell’atto d’acquisto dell’immobile, l’eventuale esistenza di ipoteche, la scheda catastale dell’immobile, il certificato di agibilità, le certificazioni relative agli impianti, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>