Portafogli coraggiosi, un nuovo strumento per tornare ad investire in sicurezza

di Marco Preziosi Commenta

È ancora possibile fare degli investimenti che garantiscano un alto rendimento nel futuro?

Questa è una domanda alla quale è molto difficile dare una risposta soprattutto per chi non ha mai avuto molta dimestichezza con la finanza ma vorrebbe che i suoi risparmi fossero messi a frutto.

I mercati finanziari sono profondamente cambiati nel corso di questi ultimi anni e alcuni degli strumenti finanziari di investimento più comuni non sono più sicuri e garantiti come lo erano prima della crisi. Tra gli strumenti che hanno subito un maggiore cambiamento ci sono le obbligazioni che hanno visto cadere in picchiata i loro rendimenti.

Ma si può ancora investire e guadagnare sul mercato obbligazionario, ma per farlo è necessario conoscere le nuove dinamiche che lo regolano: questo è l’obiettivo di Portafogli Coraggiosi, il sito online realizzato dalla redazione di A&F-la Repubblica in collaborazione con BlackRock, la più grande società di investimento al mondo e primo gestore indipendente quotato alla Borsa di New York in termini di masse gestite, già disponibile in rete.

Nel portale messo on line dal sito di Repubblica.it esperti del settore di fama internazionale offrono una visione giornalistica e approfondita dei mercati finanziari dall’angolatura degli investimenti obbligazionari con il preciso scopo di individuare quali sono i mercati ancora promettenti, le strategie alternative e dinamiche da adottare e le asset alternative da inserire in portafoglio.

Portafogli Coraggiosi si compone di diverse sezioni, ognuna delle quali si propone di chiarire gli aspetti degli investimenti obbligazionari, dalla proiezione degli investimenti nel futuro con simulazioni ad hoc per scegliere i migliori investimenti in base alle proprie esigenze, alla sezione degli indici dei mercati, analizzati quotidianamente, fino alla sezione che raccoglie le interviste di alcuni dei più importanti Premi Nobel sui temi caldi dell’attualità economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>