Piaggio presenta la prima semestrale 2011

di Redazione 1

Sono caratterizzati da un’evoluzione positiva i dati del primo semestre del 2011 del Gruppo Piaggio. Il Consiglio di Amministrazione della società quotata in Borsa a Piazza Affari, infatti, si è riunito sotto la presidenza di Roberto Colaninno per esaminare ed approvare i dati al 30 giugno del 2011, caratterizzati in particolare da ricavi in crescita a 830 milioni di euro rispetto ai 820,8 milioni di euro del primo semestre del 2010. In lieve crescita nel periodo si è attestato anche il risultato operativo, da 74,6 a 75 milioni di euro a fronte di un utile netto passato da 33,1 a 33,3 milioni di euro. Le unità vendute nei primi sei mesi del 2011 si sono attestate a quota 346.500, anche in questo caso in moderata ascesa rispetto alle 340.800 unità vendute nel periodo da gennaio a giugno del 2010. Bene anche l’indebitamento finanziario, che è passato dai 341,7 milioni di euro al 30 giugno del 2010, ai 332,1 milioni di euro alla fine del mese scorso; l’indebitamento finanziario, inoltre, è sceso anche rispetto al quarto trimestre 2010 quando, al 30 dicembre, si era attestato a 349,9 milioni di euro.

Per quanto riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, il Gruppo Piaggio intende proseguire lungo la linea tracciata, che è quella dell’espansione sui mercati asiatici a fronte di un rafforzamento, in particolare, sul mercato indiano sia a livello produttivo, sia dal fronte commerciale. Inoltre, nell’ambito delle attività di ricerca e sviluppo il Gruppo Piaggio continuerà a privilegiare l’innovazione nel campo delle motorizzazioni che, a fronte di consumi ridotti, offrono un basso o nullo impatto ambientale.

Tra i fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre, ricordiamo infine che il Gruppo Piaggio ha perfezionato, per un controvalore pari a 75 milioni di dollari americani, un collocamento privato, presso un investitore istituzionale, di Senior Unsecured Notes sul mercato USA. Trattasi, nello specifico, di Senior Unsecured Notes i cui proventi serviranno al Gruppo Piaggio per rifinanziare il debito e, di conseguenza, per andarne a migliorare il profilo anche in funzione della scadenza media.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>