Nuove serie Buoni Fruttiferi Postali Marzo 2012

di Francesco Commenta

Anche per questo Marzo 2012 la Cassa dei Depositi e Prestiti comunica tempestivamente l’uscita delle nuove serie di Buoni Fruttiferi che andranno a sostituire le precedenti, includendo anche la nuovissima emissione a tre anni chiamata “BFP 3.50” e contrassegnata dal codice “N1”.

Da oggi quindi non saranno più sottoscrivibili le serie S02, T05, P53, X21, M68, J21, D26, Z07 e B88 mentre chi entrerà negli sportelli delle Poste Italiane potrà scegliere di investire nelle nuove S03, T06, P54, X22, M69, J22, D27, Z08, B89 e la nuovissima N01. Ancora una volta sembra che la dinamicità della Cassa dei Depositi e Prestiti riuscirà a far fronte al periodo di incertezza, visto che è stata la prima ad adeguarsi alle esigenze degli investitori che sempre di più necessitano di scegliere tra scadenze temporali brevi e dinamiche, con anche la possibilità di disinvestire a costo zero e magari poter ritirare parte dei profitti maturati.

NUOVO BUONO FRUTTIFERO POSTALE 3.50

La nuova serie 3.50 (o N01) ha la caratteristica particolare di riconoscere gli interessi sul capitale investito solamente alla fine del periodo di sottoscrizione (tre anni) e questo sarà pari al 3.50% lordo. Pur non potendo ritirare la sottoscrizione beneficiando dei mesi in cui il capitale è rimasto vincolato l’arco temporale di investimento molto basso riesce lo stesso a rendere interessante questo prodotto che probabilmente troverà conferme di apprezzamento nei prossimi mesi. Un altro Buono Fruttifero molto apprezzato e relativamente nuovo è il BFP Diciottomesi Plus che, come dice il nome, offre una durata di diciotto mesi alla fine dei quali sarà corrisposto il 2.65% lordo di rendimento sul capitale iniziale, lasciando sempre la possibilità di un’estinzione anticipata senza il ritiro degli interessi ma a costo zero. La serie Z08 è comunque poco redditizia e visto che le prospettive di uscita dalla fase di crisi sono momentaneamente più alte probabilmente la serie Z08 verrà sostituita lentamente dalla nuova Z01 visto che l’arco temporale di fiducia degli investitori aumenta con l’uscita dalla fase di crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>