Mediaset, sede legale trasferita in Olanda

di Valentina Cervelli Commenta

Mediaset si trasferisce in Olanda: l’assemblea dei soci ha deliberato in tal al senso, con l’appoggio di Vivendi alla controllante Fininvest. La sede fiscale rimarrà comunque in Italia con tutto ciò che ne consegue per la tassazione ed il regime finanziario.

Via libera a spostamento e CDA

Ad essere spostata in Olanda sarà la sede legale, in modo tale da poter dare alla capogruppo che sarà stabilità in territorio olandese la possibilità di crescere e diventare la base per quello che sarà il futuro sviluppo internazionale dell’azienda. L’assise ha dato via libera nel corso dell’asseblea anche al nuovo CDA che, sebbene debba ancora confermarlo, vede ancora Piersilvio Berlusconi come amministratore delegato: Fedele Confalonieri come presidente ha invece già ricevuto nuovamente il suo mandato. E’ stato approvato anche un dividendo straordinario di 0,3 euro per azione che, già previsto in linea teorica prima dell’assemblea , darà modo di favorire l’uscita di Vivendi dal capitale di Mediaset con i tempi stabiliti dal loro accordo.

Il nuovo consiglio di amministrazione è interamente frutto dei nomi presentati da Fininvest e da i fondi che rappresentano oltre il 44% del capitale sociale nel caso della società di Berlusconi. Nel suo complesso esso è formato da: Fedele Confalonieri, Piersilvio Berlusconi , Marco Giordani, Carlo Secchi, Gina Nieri, Niccolò Querci, Marina Berlusconi, Stefano Sala , Danilo Pellegrino, Marina Brogi, Alessandra Piccinino e Stefania Bariatti. Quest’ultima è considerata una delle nuove entry più interessanti da tenere d’occhio per il futuro. Faranno parte del consiglio di amministrazione anche Costanza Esclapon de Villeneuve, Raffaele Cappiello e Giulio Galati.

Approvato anche il Bilancio 2020

Nel corso dell’assemblea dei soci è stato approvato anche il bilancio del 2020. La scelta di spostare la sede legale di Mediaset in Olanda È stata dettata dalla necessità di poter accedere a una forma giuridica più flessibile e capace di rispondere alle esigenze di espansione internazionale del Biscione: in territorio olandese infatti Mediaset potrà diventare una ‘naamloze vennootschap‘ regolata dal diritto olandese e dare vita a un nuovo statuto. All’assemblea degli azionisti di Mediaset hanno partecipato per delega un numero di azioni pari al 81,81% del capitale sociale che ha votato positivamente per il 95,57% delle azioni rappresentate. All’interno di un comunicato l’azienda di Piersilvio Berlusconi ci tiene a sottolineare che le azioni mediaset verranno comunque quotate nella borsa italiana è che la sede fiscale rimarrà in Italia, sottoposta alla naturale tassazione prevista in Italia per organismi come il suo.

È di particolare rilevanza il fatto che Vivendi, dopo anni di lotte intestine a colpi di carta bollata abbia, come d’accordo, votato insieme a Fininvest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>