Lavorare in banca: il mestiere del family banker

di Simone Commenta

Una delle figure lavorative di maggiore visibilità all’interno delle banche è quella del family banker: si tratta di una occupazione ampiamente pubblicizzata da Banca Mediolanum, la quale ne decanta spesso tutti i vantaggi e gli aspetti positivi. Ma di cosa si tratta esattamente? Il “volto umano” dell’istituto in questione non è altro che una professione volta a stringere i contatti tra banca e clienti, visto che gli sportelli di Mediolanum non esistono, ma si può fare riferimento a questi soggetti. L’inquadramento iniziale è interessante, così come le possibilità di carriera, in fin dei conti bisogna sempre ricordare che stiamo parlando di un lavoro che si svolge all’interno di una primaria banca nazionale. Le selezioni e le formazioni professionali avvengono in sede, con una scelta piuttosto ampia, segno che il gruppo intende dare fiducia ai giovani e ai lavoratori con una proposta che non guarda al titolo di studio e nemmeno alle competenze specifiche, le quali sono poi affinate in corso d’opera.

Tra i vari vantaggi, comunque, si inseriscono anche aspetti negativi, ma comuni a molte altre occupazioni: ad esempio, la ricerca di nuova clientela a cui proporre i vari prodotti di Mediolanum non è una prerogativa di tutti, ma si può imparare in maniera progressiva. Inoltre, la retribuzione è a provvigione, dunque lo stipendio mensile dipende essenzialmente da quante persone sono state scelte, ma soprattutto da quante sono riuscite a effettuare una operazione finanziaria.

L’esperienza è indicata per coloro che hanno forti doti di persuasione, anche perché le tabelle provvigionali sono piuttosto rigide e per ottenere un salario adeguato è necessario u portafoglio clienti piuttosto corposo e di vari milioni di euro. Una delle particolarità su cui insiste la stessa Mediolanum è il fatto che questo lavoro viene svolto da veri e propri consulenti personali, i quali sono dediti solamente agli interessi dei clienti, una innovazione senza alcuna ombra di dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>