Fed, tassi di interessi fermi per tutto il 2019

di Valentina Cervelli Commenta

La Fed non solo lascia i tassi invariati ma sottolinea che quella della non modifica sarà la politica che verrà intrapresa per tutto il 2019: la banca centrale americana fa suo un approccio più soft rispetto al passato ed a quel che ci si aspettava.

Si tratta sicuramente di una decisione presa con il cambiare delle condizioni macroeconomiche ed appare essere molto intelligente visto che sembra rispondere a tutte le esigenze di supporto dell’economia americana in un momento in cui sia lei che quella globale appaiono essere in frenata rispetto alle aspettative. Tecnicamente parlando i tassi d’interesse rimangono invariati al 2,25%-2,50% ed è stato inoltre comunicato come “a gran maggioranza” (ovvero undici esponenti del suo vertice Fomc su 17, N.d.R.) sia stato deciso di non toccare i suddetti valori per tutto il resto del 2019.

Ci si aspettavano almeno due rialzi nel 2019: non se ne avrà nemmeno uno. La prima ipotesi di un ritocco dei tassi di interesse riguarda il 2020 ed è sicuramente ancora troppo presto per fare previsioni a tal riguardo, soprattutto in questo momento in cui la banca centrale americana ha deciso di supportare l’economia. La Fed ha inoltre sottolineato che metterà fine alla riduzione del suo portafoglio di asset a fine settembre, come già anticipato: il presidente della Fed Jerome Powell ha spiegato che nelle decisioni prese sono coinvolte le previsioni in discesa relative al Pil di Europa e Cina e la situazione “dazi” al momento in atto tra il paese orientale e gli Stati Uniti che sembra mantenere ancora tutti i mercati in stallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>