Come investire sul forex

di Redazione Commenta

Il forex è la sigla di foreign exchange market, ovvero il mercato internazionale delle valute. E’ il mercato più liquido al mondo con oltre 4.000 miliardi di dollari di scambi giornalieri. Non è localizzato in una precisa piazza finanziaria e per questo viene definito un mercato over-the-counter. La piazza che attrae i maggiori scambi sul forex è Londra. Oltre ai classici mercati forex non regolamentati (spot, options, CFD), ci sono anche borse che offrono contratti standardizzati (futures). Per investire sul forex è necessario aprire un conto trading presso un broker autorizzato.

Innanzitutto bisogna capire come investire sul forex, ovvero quale strumento utilizzare per effettuare scommesse speculative sul mercato delle valute. Se si opta per i futures, bisognerà rispettare orari e tipologie di contratto standard decisi dalla borsa di riferimento. Se, invece, si vuole investire sul forex spot a margine o con i CFD, bisogna aprire un conto trading presso uno dei tanti broker internazionali che consentono di investire sui contratti a pronti 24 ore su 24.

INVESTIRE SUI MERCATI FINANZIARI CON I CFD

Un’altra interessante modalità di investimento sul forex è rappresentata dall’ultima frontiera del trading, ovvero le opzioni binarie. Praticamente si sceglie un incrocio valutario, ad esempio euro/dollaro, e si effettua una vera e propria scommessa sulla direzione del mercato entro una certa scadenza (da un minuto a un mese) a partire da uno strike price prestabilito. I trader sono molto attratti soprattutto dal forex spot e dai CFD, in quanto viene offerta la possibilità di utilizzare la leva finanziaria: si deposita sul conto solo un piccolo margine (ad esempio 250 euro) e poi si può lavorare con una leva anche di 10 o 20 volte superiore all’importo realmente investito.

INVESTIRE SUL FOREX CON GLI ETC

Prima di investire sul forex è sempre meglio procurarsi una buona formazione, studiando la struttura del mercato, il money management, i principali rapporti economici e soprattutto l’analisi tecnica. Si può investire sul forex con diversi stili operativi, optando per il full-time o per il part-time. All’inizio è meglio cimentarsi con un conto demo per testare le proprie capacità con denaro virtuale. Solo quando i risultati saranno positivi per un arco di tempo di almeno 3-6 mesi, si può iniziare a fare trading con denaro reale. Inoltre, è sempre meglio avere un diario di trading, sul quale annotare le statistiche della propria operatività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>