Come investire i risparmi alla Posta

di Redazione 1

Spread the love

Come investire i risparmi alla Posta? Ebbene, rispetto al passato le Poste Italiane si sono trasformate da società leader nel settore dei servizi e della distribuzione postale, ad azienda fortemente orientata anche ai servizi di natura bancaria, finanziaria e di investimento. Quando si parla della Posta, infatti, non si parla più solo di raccomandate, di spedizione pacchi e della buca delle lettere, ma di conti correnti, per i privati e le imprese, mutui, finanziamenti, fondi comuni di investimento, assicurazioni, ma anche i cari, vecchi e sempreverdi libretti di risparmio ed i buoni fruttiferi. Sia i libretti di risparmio, sia i buoni fruttiferi, rappresentano la forma più “antica” ma anche più sicura per mettere i risparmi. Entrambi i prodotti sono infatti distribuiti in esclusiva proprio dal Gruppo Poste Italiane, sono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti, e sono garantiti dallo Stato Italiano.

I libretti di risparmio postale possono essere di quattro tipi: al portatore, nominativi ordinari, quelli per minori e quelli giudiziari. I libretti di risparmio sono in tutto e per tutto dei depositi a vista, ragion per cui sono rimborsabili in qualsiasi momento. Non ci sono spese di apertura, di gestione e di chiusura, così come non si paga neanche l’imposta di bollo. L’unico costo è quello fiscale dato dalla ritenuta, al 27%, sugli interessi maturati sul libretto; gli interessi sulle somme presenti nel libretto di risparmio maturano ogni giorno e vengono capitalizzati ogni anno al 31 dicembre.

I Buoni fruttiferi sono un’altra forma di investimento nel risparmio postale, e sono caratterizzati dalla possibilità, rispetto ai libretti di risparmio, di poter ottenere un rendimento crescente in funzione del periodo di possesso del buono stesso. Il Buono fruttifero con scadenza più lunga è quello ordinario ventennale che riconosce anno dopo anno interessi crescenti unitamente alla garanzia statale di restituzione del capitale investito.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>