Alitalia, arriva offerta riservata di Lotito

di Valentina Cervelli Commenta

E’ avvenuto qualcosa che nessuno si aspettava più ormai, ovvero un offerta riservata per l’acquisto di Alitalia: ed è tutta italiana visto che si parla del presidente della Lazio Claudio Lotito. Una proposta seria che verrà vagliata con attenzione.

alitalia

Come lo stesso imprenditore ha sottolineato sarebbe dovuta rimanere “privata” onde evitare pressioni e problematiche esterne, ma va detto che da entrambi le parti non si scherza affatto sul suo valore e dallo stesso Ministero dello Sviluppo Economico fanno sapere che la stessa verrà studiata con molta attenzione. La proposta viene considerata tanto valida quanto quelle di Lufthansa e Ryanair, le quali sono state poi rifiutate perché non adeguate.

Attraverso la lettera recapitata al ministero, l’imprenditore italiano richiede di conoscere i conti di Alitalia per capire se c’è spazio di manovra per una sua partecipazione. I sindacati hanno espresso soddisfazione per l’avvenuta offerta sebbene prima di giudicare la serietà della questione abbiano intenzione di attendere di avere più dati. Come sottolineato da Salvatore Pellecchia, segretario generale della Fit-Cisl:

Prendiamo atto che finalmente c’è un’offerta. Certo prima di esprimerci in merito vogliamo conoscerne i termini dell’offerta. E la base per la trattativa [auspicando che ] saranno salvaguardati i livelli occupazionali e il reddito e che sarà redatto un piano industriale espansivo.

Quel che Claudio Lotito vuole è accertarsi della forza del piano industriale: sia che la sua offerta sia imponente, sia che decida di far parte della cordata di salvataggio della NewCo. Ed il Governo? Dovrà comprendere che per chiudere la partita Alitalia forse c’è bisogno di valutare in modo più aperto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>