Vendere la Nuda Proprietà, un fenomeno in crescita

di Redazione Commenta

In passato questo tipo di vendita, non era utilizzato da molte persone, poichè spesso no ci si pensava in relazione allo stile di vita che si conduceva. Ma oggi che le spese aumentano di continuo, per avere una maggiore serenità si può ricorrere anche a questa formula per vivere con maggiore serenità gli anni  del dopo lavoro.

>Quali previsioni di prezzo per le Commodity nel 2014?

Oggi la nuda proprietà e’ divenuta una realtà importante nel mercato immobiliare, giunta nel 2013 a raffigurare nelle grandi città lo 0,7% dell’offerta totale: una salita che arriva fino al 21,9% in 36 mesi. in base a quanto riportato da un report di Immobiliare.it primo sito italiano di annunci immobiliari, Torino e’ il capoluogo in cui questo fatto e’  cresciuto in misura maggiore, ma la crescita c’è stato in tutte le città’ prese a campione. Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it chiarisce il concetto:  ”Senza alcun dubbio la crisi di liquidità’ e’ una delle ragioni principali di questo fenomeno e la prova e’ che l’offerta di nuda proprietà’, vale a dire la vendita dell’immobile disgiunta dalla possibilità di usufrutto dello stesso, e’ presente anche al di fuori delle grandi città, in modo equivalente rispetto all’offerta di vendita”.

>Quali sono le previsioni sui mercati azionari per il 2014?

Dal 2010 ad oggi, l’offerta è salita del 20,3% a Roma, del 18,7% a Milano, del 17,4% a Firenze e del 15,5% a Genova. Ma la diminuzione dei  prezzi di mercato ha inciso anche su queste vendite, rendendo più modesto, rispetto al passato, per il compratore  il beneficio rispetto all’acquisto di un immobile venduto con formula classica.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>