Lottomatica: dividendo 2009 a 0,74 euro per azione

di Fil Commenta

 Il Consiglio di Amministrazione di Lottomatica ha deliberato per proporre all’Assemblea degli azionisti, che si terrà il 30 aprile prossimo, il pagamento di un dividendo pari a 0,74 euro per azione, che corrisponde complessivamente ad un monte dividendi pari a circa 125 milioni di euro. A seguito dell’approvazione da parte dell’Assemblea, il dividendo Lottomatica, a valere sull’esercizio 2009, sarà messo in pagamento il 27 maggio 2010 con stacco cedola previsto per il giorno 24 maggio. Contestualmente, in data odierna, il Consiglio di Amministrazione di Lottomatica ha esaminato ed approvato il bilancio consolidato 2009, caratterizzato da un giro d’affari che si è attestato a 2,2 miliardi di euro con una crescita del 6% rispetto al 2008, mentre l’utile netto di competenza del Gruppo Lottomatica si è attestato a 68,1 milioni di euro. Per quanto riguarda le attività italiane, lo scorso anno Lottomatica dalle lotterie istantanee ha conseguito una raccolta pari a circa 9,4 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 9,2 miliardi di euro del 2008.

In accordo con quanto recita una nota emessa dalla società, l’aumento della raccolta è stato frutto sia dell’ottimo andamento delle lotterie istantanee da 5 euro e da 10 euro, sia dell’introduzione sul mercato, nell’ottobre scorso, del tagliando da 20 euro. Complessivamente, lo scorso anno sono stati venduti ben 2,9 miliardi di “Gratta e Vinci” con un prezzo medio per tagliando in crescita a 3,9 euro rispetto ai 3,6 euro del 2008.

Per quanto riguarda il “10 e Lotto”, Lottomatica prevede che il nuovo gioco, pur essendo ancora nelle sue fasi iniziali, darà il suo contributo positivo proprio a partire dall’esercizio annuale di bilancio in corso. Per quel che riguarda invece le attività estere, la controllata GTech ha conseguito lo scorso anno ricavi da servizi da lotteria per complessivi 718,4 milioni di euro, riportando così una crescita del 3,3% rispetto al 2008. Tra le altre voci di bilancio 2009 di Lottomatica, segnaliamo la  posizione finanziaria netta, che passa dai 2,71 miliardi di euro del 31 dicembre 2008 ai 2,42 miliardi di euro al 31 dicembre del 2009, mentre i ricavi da servizi sono cresciuti anno su anno dell’11%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>