Intesa Sanpaolo lancia i bond in euro a cinque anni

di Marco Preziosi Commenta

Il gruppo bancario Intesa Sanpaolo ha proposto oggi i bond in euro a cinque anni, con un rendimento stabilito a 195 punti base sopra il tasso midswab. Per l’obbligazione si registrano ordini oltre il miliardo di euro.

La scadenza è fissata in gennaio 2019 e durante la giornata di oggi sarà specificato il prezzo dell’obbligazione. Intesa Sanpaolo, che ha un rating che va dal BBB+ di Fitch al Baa2 di Moody’s, passando per il BBB di Standard & Poor’s, ha dato mandato per gestire l’operazione alle banche Imi, Morgan Stanley, Hsbc e Bnp Paribas.

L’emissione di bond a cinque anni in euro di oggi segue quella del 29 ottobre relativa sempre a bond a cinque anni, ma in dollari da 1,25 miliardi. I bond a cinque anni in dollari sono stati collocati con successo e il rendimento è del 3,88%.

Per Intesa Sanpaolo la priorità per il 2013 è il dividendo, come confermato da Gian Maria Gros-Pietro, presidente del consiglio di gestione. Si punta alla distribuzione di un dividendo di 5 centesimi per azione, ma c’è da attendere l’esito della revisione della qualità degli attivi ad opera della Banca Centrale Europea (Bce). Per gli analisti finanziari di Intermonte, è probabile il pagamento di un dividendo simile a quello dell’anno scorso, di 5 centesimi per azione, considerando la buona copertura dei crediti problematici e il livello alto del capitale. Inoltre, al momento non ci sono indicazioni di Bankitalia sulla possibilità di non pagare i dividendi. La solidità del gruppo Intesa Sanpaolo sembra garantire il pagamento del dividendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>