Fintel Energia Group: Cda approva la semestrale

Spread the love

Si è chiuso con un fatturato in calo e con un risultato netto negativo il primo semestre 2010 di Fintel Energia Group, società quotata in Borsa a Piazza Affari (AIM Italia) ed attiva nel settore delle fonti rinnovabili e nel mercato della vendita di gas e di energia elettrica. Nel dettaglio, in accordo con i dati esaminati ed approvati dal Consiglio di Amministrazione di Fintel Energia Group, i ricavi consolidati nei sei mesi si sono attestati a 27,09 milioni di euro con un calo del 16% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a causa in prevalenza dell’andamento di fatturato nel settore gas; nel periodo, infatti, i ricavi del settore energia elettrica sono scesi ma di poco passando da 13,69 milioni di euro a 12,95 milioni di euro con un calo del 5% ascrivibile sia alla riduzione dei consumi energetici registrati da parte di alcuni clienti industriali, sia, ma in misura minore, al calo dei prezzi medi di vendita.

Alla voce “altri ricavi”, invece, Fintel Energia Group ha riportato una crescita da 0,17 milioni di euro a 0,41 milioni di euro, nei primi sei mesi dell’anno, per effetto in prevalenza dell’entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico Pollenza Solar I alla fine dello scorso anno. Il risultato netto di Fintel Energia Group, in accordo con una nota ufficiale emessa dalla società, al 30 giugno scorso si è attestato a -0,46 milioni di euro, mentre la posizione finanziaria netta è passata da 9,4 a 8,9 milioni di euro in virtù dell’effetto combinato dell’aumento di capitale e dell’aumento dei debiti finanziari non correnti che nello specifico hanno riguardato la stipula di leasing finanziari per i due impianti fotovoltaici Morronvalle Solar I e Pollenza Solar I.

Ad oggi, 29 settembre 2010, Fintel Energia Group in Italia può contare su progetti di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per una potenza complessiva cumulata pari a 30.927 KW; di questi 7.925 KW individuano potenza da impianti che sono stati già autorizzati.

Lascia un commento