Commerzbank propone un covered bond atipico

di Simone Commenta

La banca tedesca Commerzbank ha emesso i suoi primi covered bond garantiti da appositi prestiti delle piccole e medie imprese (vedi anche Commerzbank propone dei covered warrant esotici). L’offerta in questione potrebbe essere considerata una sora di test per assicurare questo tipo di debito contro gli assets non tradizionali nell’eurozona. I titoli dell’istituto di credito di Francoforte sul Meno prevedono una durata pari a cinque anni e un importo totale di cinquecento milioni di euro. Per quel che concerne il rendimento, poi, esso è superiore di 0,47 punti percentuali rispetto al tasso midswap.

Sin da quando è scoppiata la crisi finanziaria nel 2008, i covered bond sono stati una delle principali garanzie per i finanziamenti degli investitori, a causa della loro struttura particolare. I bond in questione, infatti, sono tradizionalmente associati a prestiti ipotecari o del settore pubblico, ragione per cui vengono considerati il debito bancario più sicuro in assoluto. Questo perché non si beneficia di una tipica protezione con una legge speciale, ma di una sicurezza doppia, visto che se il titolo dovesse andare in default, gli investitori potrebbero rivalersi sull’istituto di credito.

Secondo alcuni ricercatori e analisti, quello di Commerzbank non può essere definito un covered bond vero e proprio, dunque sarà interessante capire come funzionerà esattamente, in assenza di qualsiasi trattamento regolamentario. Un’altra critica riguarda il fatto che questa obbligazione potrebbe anche trasformarsi in un prestito collaterale, fattore che rischia di allontanare i potenziali acquirenti. La domanda degli investitori rimane comunque robusta, anche perché i prestiti presi a riferimento da Commerzbank sono molto gettonati dalle compagnie tedesche, specialmente quelle di piccole dimensioni. Una offerta simile a quella di cui si sta parlando è quella che ha visto come protagonista Sberbank, banca turca che ha venduto appunto covered bond, nonostante sia necessario parlare di un prodotto finanziario di nicchia e che non è destinato proprio a tutte le tipologie di investitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>