Cosa sono le azioni e quando convengono?

Spread the love

quotazioni-valuta

Le azioni sono tra le prime forme di investimento nate, ed ancora oggi costituiscono una quota importante del mercato borsistico. Ma cos’è una azione? Anche se tutti ne hanno sentito parlare ben pochi saprebbero realmente definirle.

L’azione nasceva dall’esigenza delle aziende di reperire nuovi capitali. Per questo fu inventato il sistema di dividere l’azienda in un certo numero di quote e metterle in vendita. Coloro che acquistavano una o più quote divenivano proprietari di una parte corrispondente del capitale aziendale, ed anche il diritto di partecipare come soci alle assemblee per decidere della gestione della società.

Come si guadagna con le azioni?

Le azioni offrono due possibilità di guadagno, entrambe in ultima analisi legate all’andamento dell’azienda. La prima è il cosiddetto dividendo, ossia quella parte dei profitti che una società con un buon andamento distribuisce ai titolari delle quote di capitale, cioè gli azionisti.

La seconda è la possibilità rivendere le azioni acquistate, guadagnando sulla differenza di prezzo.
Come detto entrambe le prospettive sono legate all’andamento dell’azienda: se un’azienda è florida farà più utili e potrà distribuire dividendi. Allo stesso tempo le sue azioni diverranno più appetibili e acquistate, perciò il prezzo si alzerà.

Oggi, con la frenesia che contraddistingue i mercati, è più che altro la compravendita a determinare il prezzo delle azioni, e ogni giorno vengono scambiati grossi volumi di titoli spesso basandosi su voci o notizie non confermate che solitamente hanno poco a che fare con la reale situazione di salute dell’azienda.

Chi può investire in azioni?

Chiunque. Basta infatti recarsi presso una banca o un consulente finanziario autorizzato per iniziare ad investire in azioni.

Allo stesso tempo però si deve tener conto che l’investimento in azioni, a differenza dei conti deposito (Approfondisci) o dei buoni fruttiferi postali, è sempre considerato ad alto rischio, e si deve valutare bene se ciò si addice al proprio profilo. Esistono però anche altre forme di investimento in azioni, come i fondi comuni, che vanno ad acquistare azioni di varie aziende dello stesso o di differenti settori, in modo da diluire il rischio per l’investitore.

Quando conviene investire in azioni?
Non si può rispondere in breve a questa domanda perché troppi sono i fattori. Comunque, studiando a fondo il mercato col proprio consulente, si potrà scegliere una strategia che di solito può essere ricondotta ad uno di questi due principi: comprare quando il mercato è basso sperando che risalga, oppure comprare quando il mercato è in crescita sperando che continui a crescere.
Si capisce però che questa è una spiegazione molto semplicistica ed è sempre bene affidarsi ai consigli di un professionista competente e fidato.

Lascia un commento