Alitalia, via libero politico ad Atlantia?

di Valentina Cervelli Commenta

Potrebbe arrivare dal Consiglio dei Ministri di oggi il via libero “politico” per il coinvolgimento di Atlantia nel salvataggio di Alitalia: è questo che alcune indiscrezioni stampa de Il Messaggero sembrerebbero suggerire. Per sbloccare la situazione devono esservi anche delle aperture in tal senso da parte di M5s.

E’ innegabile che i tempi siano stretti, i protagonisti della questione tutt’altro che semplici da gestire e qualsiasi polemica inutile. Il  coinvolgimento della holding di Benetton all’interno della partita per Alitalia potrebbe davvero ribaltare la situazione ed evitare la liquidazione della compagnia: e non è difficile immaginare l’Esecutivo concedere una piccola proroga ancora se la società della Benetton assicura la sua partecipazione.

Serve un via libera “politico” per via dei fatti del ponte di Genova, non dimenticando tra l’altro il fatto che potenziali scontri tra  Lega – Movimento 5 Stelle non possono e non devono rappresentare un impedimento nel salvataggio della compagnia tricolore: troppe promesse sono state finora disattese e sembra che tutti dimentichino che ad essere coinvolti in una eventuale liquidazione vi sarebbero anche 11 posti di lavoro: il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha sempre promesso soluzioni ed il non riuscire sarebbe deleterio per la sua credibilità.

Le aperture nei confronti di Atlantia sono arrivate sicuramente perché la stessa sarebbe in grado di farsi carico di una percentuale di capitale pari al 35%, tanto quanto Ferrovie dello Stato: se questo avvenisse si potrebbe dare attuazione al piano industriale messo a punto dall’ad di Fs Gianfranco Battisti. L’unica alternativa a questo accordo? Una liquidazione che creerebbe problemi a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>