Tre titoli su cui investire secondo Société Générale

di Redazione Commenta

Aviva, Associated British Food e Azko Nobel nel mirino degli investitori.

Société Générale stila l’elenco dei titoli sui quali investire, individuando quelli che possono crescere più del 15%.

Aviva

La compagnia assicurativa Uk, che ha acquisito Friends Live, acquisisce da Société Générale un target price di 700 pence, che si traduce con un potenziale di rialzo del 29% a cui si aggiunge un dividend yield 2015 del 4,2%, che sale al 4,8% nel 2016. Il prezzo obiettivo è stato incrementato di 50 pence per tener conto del potenziale di risparmio dei costi del nuovo gruppo e di crescita del cash flow, che consentiranno di incrementare anche le cedole nei prossimi esercizi. Il titolo, che capitalizza 21,8 miliardi di sterline, tratta 11,5 volte l’utile operativo 2015 e 9,4 quello del 2016. Negli ultimi 12 mesi ha realizzato una performance del 6,5%, nonostante il calo del 4,9% nell’ultimo mese. I risultati del primo trimestre saranno annunciati il 7 maggio.

Associated British Foods

Restando nel Regno unito, per la catena di prodotti alimentari britannici il target price è di 3.300 pence (+21%) per la società inglese che nonostante abbia rivisto recentemente al ribasso le proiezioni sull’utile per azione (eps) 2015, a causa dell’effetto valutario negativo, ha buone prospettive nel 2016, con Primark che merita un premio del 15% rispetto ai competitor (Inditex e H&M) in termini di ev/ebitda (valore d’impresa/reddito operativo lordo). Il titolo, che capitalizza 21,4 miliardi di sterline, viene scambiato con un multiplo di 27,7 sull’utile dell’esercizio 2015 (che si conclude a settembre) e 26,4 sul 2016, mentre il rendimento della cedola è basso (1,3-1,4%). I risultati del terzo trimestre saranno annunciati il 9 luglio. Nell’ultimo mese sul listino di Londra ha lasciato sul terreno il 10%. La performance a 12 mesi è nulla.

Akzo Nobel

Giudizio positivo da parte di Société Générale anche sul gruppo chimico olandese da 17,8 miliardi di capitalizzazione, che martedì 21 ha pubblicato dati trimestrali interessanti, soprattutto a livello di reddito operativo lordo (+16% anno su anno) e margine netto (8,5%), mentre l’effetto cambi ha inciso negativamente per l’8% sul fatturato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>