I consigli di Morgan Stanley per gli investimenti nel settore farmaceutico

di Redazione Commenta

Cinque titoli da tenere d'occhio in questo periodo.

Morgan Stanley ha stilato un elenco di titoli da tenere in considerazione per quanto concerne il settore farmaceutico, in grande spolvero durante l’ultimo periodo.

Una panoramica molto accurata, quella della banca, che vale la pena tenere d’occhio. Quali sono, dunque, i cinque titoli sui quali conviene investire?

Bristol Myers Squibb

Al gigante Usa guidato da Giovanni Caforio, che capitalizza 107 miliardi di dollari, è stato assegnato il prezzo obiettivo di 80 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 30% dalle quotazioni attuali, mentre il dividend yield è 2,3%. L’utile per azione (eps) potrebbe essere rivisto al rialzo e il titolo merita di essere scambiato con un notevole premio rispetto ai competitor.

Biogen

Target price di 426 dollari (+37%) per il gruppo biotech che capitalizza 74 miliardi di dollari. Il titolo tratta 17,6 volte l’utile per azione 2015 e 20 quello del 2016, pari rispettivamente a 17,85 e 15,80 dollari. I punti di forza sono Tecfidera, Plegridy/avonex e i prodotti in preparazione (soprattutto quelli contro l’Alzheimer). Da inizio anno ha accusato una performance negativa (-7%).

Novo Nordisk

La società norvegese (large pharma) merita il target price di 441 corone (+17%). Il titolo viene scambiato con un premio significativo rispetto ai concorrenti europei (33% in termini di p/e) che è tuttavia inferiore alla media storica del 50%. Da gennaio ha realizzato una performance del 51%.

Actelion

II target price di 157 franchi svizzeri del gruppo (specialty pharma) guidata da Jean-Paul Clozel, che capitalizza 15,5 miliardi di franchi, è del 16% superiore alle quotazioni attuali, grazie al migliorato profilo rischio/rendimento. Guardando ai multipli borsistici, il p/e scende da 25,7 nel 2015 a 22,2 nel 2016. Il total return a 12 mesi è 30%.

Astellas

Al gruppo nipponico è stato assegnato il target price di 2550 yen (+32%), perché i futuri buyback garantiscono un notevole potenziale nel prossimo semestre.  Il titolo, che capitalizza 4,3 miliardi di yen, ha realizzato negli ultimi 12 mesi un total return del 35,5%.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>