Petrolio destinato a salire nel 2017?

di Valentina Cervelli Commenta

Il petrolio è destinato a salire nel 2017. Ma per quanto tempo?  E’ impossibile non tenere da conto che il 2016 è stato caratterizzato da tutta una serie di eventi che hanno influito sul prezzo del greggio. Cosa ci si può davvero aspettare?

All’inizio dello scorso anno le previsioni erano entusiaste: il prezzo del petrolio infatti era sceso ai minimi del 2003. Ha poi però recuperato in seguito fermandosi ai 52 dollari a barile nel mese di dicembre. Tra le altre cose, nei passati 12 mesi si è riusciti ad essere testimoni di come l’OPEC sia riuscita a trovare un accordo sul taglio dell produzione per far tornare il prezzo dello stesso ad un livello accettabile. Ma riassunti questi punti, il 2017 cosa potrà riservare?

Le stime dell’AIE, l’Agenzia Internazionale per l’Energia, presentate all’interno del suo ultimo outlook del settore energetico, parlando di una media di 50 dollari per il prezzo del petrolio Brent e di 51 dollari per quello WTI lungo il corso dei prossimi 12 mesi.  Nello specifico l’istituto prevede una stabilità sostanziale per i primi dei mesi dell’anno, lasciando invariati i mercati, e ipotizza una risalita dei prezzi del petrolio per ciò che concerne gli ultimi sei mesi. Parlando di numeri, le possibilità sono perlomeno di un assestamento intorno ai 55 dollari al barile.

Tutto ciò senza tenere conto di alcuni fattori che potrebbero sopraggiungere nel corso del 2017 come il rafforzamento del dollaro come moneta, l’incapacità di mantenere il taglio della produzione con i diversi interlocutori del mercato e la generale domanda dell’oro nero a livello mondiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>