Le differenze tra i CFD e le normali Azioni

di Redazione Commenta

quotazioni-valutaI CFD sono senza dubbio il sistema più facile e veloce per iniziare ad investire nel mondo delle azioni. CFD è l’acronimo di “Contracts for Difference“, ovvero in italiano: “Contratti per Differenza” e sono praticamente la base dei moderni broker forex come eToro, Plus500, Markets, Roboforex, ma anche per quei broker per opzioni binarie come TopOption, BDSwiss, OptionTime, e chi più ne ha, più ne metta.

Il sistema dei contratti per differenza ha permesso a questi broker di proliferare nel mercato retail, proponendo soluzioni veloci ed economiche grazie proprio a dei contratti puramente “speculativi”. Facendo trading su un contratto per differenza, sarà possibile investire in borsa online agendo sulla differenza di prezzo tra l’apertura e la chiusura della posizione.

Questo tipo di operazione è molto più veloce rispetto a quella che viene effettuata in maniera tradizionale, dove però è possibile godere di alcuni benefici, come ad esempio i dividendi.

Leva finanziaria con i CFD

  •  Rispetto alle azioni tradizionali, con i CFD è possibile applicare una considerevole leva, che ci permetterà di massimizzare i nostri guadagni, con un minor investimento richiesto.
  •  E’ possibile vendere più azioni con i CFD, rispetto alle azioni tradizionali.
  •  Questo è uno degli altri vantaggi, che ci permette di applicare la nostra strategia profittevole su più mercati azionari, sia nel caso il mercato vada verso il basso, che verso l’alto.

Slippage con i CFD

Questo è uno dei pochi lati negativi dei CFD per azioni. Lo slippage è la differenza di esecuzione tra il momento in cui premiamo il bottone “Compra” (o vendi) e il momento effettivo in cui l’ordine viene “fillato” (processato) a mercato. Questo avviene solitamente nei penny stock, ovvero quei titoli azionari del valore inferiore ai 5$ che sono molto illiquidi a volte. Per evitare ciò, scegliete titoli azionari più blasonati (e che ovviamente conoscete bene).

Lo spread nei CFD

Lo spread è dove i broker guadagnano, è la differenza tra il prezzo BID e ASK. Solitamente sui titoli azionari si aggira intorno allo 0.05%, tuttavia questo valore è sempre molto basso, ma variabile a seconda delle condizioni di mercato (dipende ovviamente se siete su un broker con spread fisso, o variabile).

I vantaggi dei CFD rispetto al Mercato Azionario Tradizionale

Riassumendo, i vantaggi dei CFD sono:

  • Margini richiesti inferiori
  • Accesso facile e veloce ai mercati globali
  • Short selling consentito
  • Assenza di regole
  • Commissioni assenti oppure inesistenti

I possibili svantaggi dei CFD rispetto alle azioni tradizionali

In sostanza, gli svantaggi dei CFD rispetto alle normali Azioni, sono la possibilità che una leva alta possa portare ad ingenti perdite (usate una leva bassa, quindi).

A chi consigliamo i CFD

Consigliamo i CFD a tutti i tipi di traders, con esperienza o senza esperienza. E in particolare agli investitori a lungo e medio termine, i CFD sono sicuramente la miglior soluzione per qualsiasi tipo di trading plan, grazie anche ai costi contenuti che offrono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>