Elon Musk si dimette da Twitter?

Spread the love

Elon Musk pronto a lasciare Twitter e il suo ruolo da ceo? Potrebbe essere punto soprattutto se si dà retta alle ultime indiscrezioni che si stanno rincorrendo online.

Elon Musk incastrato da un suo sondaggio

Perché il magnate sembra essere intenzionato a lasciare la guida del social network? La colpa sarebbe di uno dei suoi sondaggi. Tra i tanti presentati, uno più improbabile dell’altro, c’è stato anche quello relativo alla sua permanenza alla guida di Twitter.

Ed Elon Musk, da sempre fedele al suo personaggio di individuo che mette al primo posto la volontà popolare, non può far finta di non vedere la realtà dei fatti. Ovvero che il sondaggio in questione abbia portato il 57,5% degli utenti a esprimersi a favore delle sue dimissioni.

Elon Musk ci tiene a mantenere la sua immagine, ma allo stesso tempo ha preso tempo. Ha infatti dichiarato che si dimetterà da amministratore delegato non appena avrà trovato qualcuno abbastanza folle da assumere la sua carica. Il magnate di Tesla ha anche aggiunto che nel momento in cui non sarà più al vertice di Twitter lavorerà insieme alle squadre che si occupano dei server e dei software dello stesso.

Da quando l’uomo è arrivato al vertice di Twitter sono state differenti le criticità che si sono accumulate. Non solo il problema dei verificati comprati che hanno creato confusione tra gli utenti. Ma anche una recrudescenza dell’odio e del bullismo sulla piattaforma in nome di quella libertà di opinione tanto sostenuta da Elon Musk.

Diversi nomi dati come possibili per la sostituzione

Odiatori seriali e novax hanno fatto vedere davvero i classici “sorci verdi” a chiunque. E nonostante le grandi promesse, lo spam e i problemi non sono diminuiti con l’arrivo del manager di Space X in Twitter.

I media americani hanno scoperto che effettivamente Twitter sarebbe alla ricerca di un nuovo ceo. Secondo il Financial Times, che si è prodigato in alcune speculazioni, tra i nomi papabili alla sostituzione di Elon Musk ci sarebbe prima di tutto Sheryl Sandberg. La manager è l’ex direttrice operativa di Meta, collega ha trasformato l’ex Facebook in una delle più grandi società di pubblicità digitale. Non c’è certezza però che la donna possa voler accettare l’incarico proprio per via dei problemi di moderazione dei contenuti.

Di sicuro, almeno per il momento non è previsto il ritorno di Jack Dorsey. Ma potrebbe arrivare una sua stretta collaboratrice in Block, ovvero Sarah Friar, che di quest’ultima è direttrice finanziaria. E che nel suo curriculum può vantare anche la nomina di ceo di Next Door.

Lascia un commento