Cessione del quinto: il finanziamento in Italia che non conosce crisi

di Daniele Pace Commenta

Impariamo a conoscere una tematica che in Italia è sempre più calda, come potrete notare oggi 11 giugno

Dai dati pubblicati in rete risulta che a partire dal 2016 le persone che hanno richiesto la Cessione del Quinto siano aumentate di anno in anno con flussi di crescita costanti. La conferma del trend positivo è stata riscontrata anche nel 2019, periodo in cui è stato riscontrato un incremento di quasi il 20% con cifre erogate intorno ai sette miliardi per circa cinquecento mila richieste. Dopotutto la Cessione del Quinto è un prestito con alta probabilità di ottenerlo e il flusso positivo di richieste ne è la prova.

Cessione del quinto

Perché gli italiani scelgono la Cessione del Quinto

Le ragioni risiedono nel fatto che è un prestito semplice, facile da ottenere e che non richiede giustificazioni per l’importo richiesto. Inoltre l’erogazione e il rimborso delle rate avviene con procedure semplificate che sono studiate appositamente per non mettere in difficoltà la qualità della vita dei richiedenti. Con la Cessione del Quinto gli italiani riescono a sostenere spese urgenti ed immediate, e le rate mensili del finanziamento vengono detratte direttamente dalla busta paga o dalla pensione. Il tutto viene anche assicurato in caso di perdita del posto di lavoro o decesso per cui questo prestito è diventato molto popolare e, quindi, molto richiesto.

Il funzionamento

Inoltre la cessione del quinto è un prestito a tasso fisso e che non prevede di designare garanzie patrimoniali o immobiliari. Al tempo stesso può essere facilmente richiesto da chiunque sia in possesso di una busta paga e, in alcune condizioni, è ammesso anche per i lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato: in questo caso si prevede un piano di rientro che non superi la scadenza del contratto lavorativo. Le rate vengono prelevate in maniera automatica direttamente dalla busta paga e l’importo, per l’appunto, non va mai a superare il 20% dello stipendio netto, ovvero un quinto. È da qui che questo tipo di prestito semplificato prende il suo nome. Inoltre gli italiani sembrano apprezzare particolarmente il fatto che la Cessione del Quinto non richieda espresse motivazioni da giustificare per l’erogazione e, quindi, non è un prestito finalizzato.

I vantaggi

Tra i vantaggi della cessione del quinto c’è anche la sottoscrizione dell’assicurazione in caso di insolvenza che garantisce la copertura dell’importo dovuto . La cessione del quinto è un prestito veloce, che si ottiene relativamente in poco tempo. La rata rimane la stessa per tutta la durata del prestito e questo è l’ulteriore punto a favore per cui in Italia risulta essere una forma di finanziamento molto apprezzata. I dati mostrano che gli italiani hanno bisogno di liquidità e che sono disposti a indebitarsi con formule veloci ma vicine alle proprie esigenze. Una spesa medica improvvisa, un lavoro in casa o, perché no, una breve vacanza sono solo alcune delle occasioni in cui il prestito a cessione del quinto risulta la scelta più gettonata. Restiamo in attesa dei dati del 2020 per capire se il lockdown abbia influito sui trend in positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>