Borsa e investimenti: facciamo il punto sulle azioni da tenere d’occhio secondo gli analisti

di Daniele Pace Commenta

Alcuni approfondimenti utili per chi vuole approcciare il tema riguardante borsa e investimenti

Le operazioni sul mercato azionario sono sempre più diffuse tra gli investitori italiani. L’azionario rappresenta un ottimo ambito per coloro che sono alla ricerca di performance finanziarie notevoli e che sono disposti a differenziare il loro portafoglio aggiungendo una componente di rischio.

Nonostante dall’inizio dell’anno le azioni abbiano subito un calo dei prezzi generalizzato – la maggior parte delle aziende ha visto infatti una riduzione della capitalizzazione di mercato – l’interesse per questi titoli non è scemato, ma anzi gli italiani hanno iniziato a considerare questi assets ancor più allettanti, puntando su un ritorno delle azioni ai loro prezzi precedenti al periodo di crisi economica.

Borsa e investimenti

I consigli degli analisti sui settori in cui investire in azioni

Chi sceglie di acquistare azioni di Borsa deve innanzitutto valutare con attenzione i settori sui quali conviene investire. Effettuare personalmente un’analisi dettagliata in tal senso è però complicato, motivo per cui ci si affida spesso ai consigli degli esperti. I professionisti del mercato azionario eseguono di frequente delle analisi di mercato volte a individuare i migliori settori su cui investire e le aziende più promettenti, grazie alle quali si potrebbero generare dei profitti.

Sostenibilità e impatto ambientale

Gli esperti sottolineano che sempre più di frequente gli investitori cercano dei progetti che puntano sulla sostenibilità. Questo significa che individuare le aziende che fanno della sostenibilità uno dei loro valori centrali potrebbe essere di aiuto in fase di scelta delle azioni da acquistare. Le imprese che investono in sostenibilità hanno anche delle vie semplificate di accesso a fondi pubblici, il che consente loro di reperire più rapidamente i capitali necessari per sostenere la crescita e incrementare le quote di mercato.

Digitalizzazione

Un altro elemento da tener presente è quello relativo alla digitalizzazione. Vi sono delle aziende che operano esclusivamente online, ma anche imprese che hanno iniziato a investire nella digitalizzazione per restare al passo con i tempi. Gli analisti ritengono che nei prossimi anni la presenza online e l’integrazione del digitale nel modello di business diventeranno essenziali per la crescita delle imprese. Gli stessi analisti consigliano di investire in aziende che puntano sulla digitalizzazione e che dimostrano di essere in grado di innovare e rinnovarsi sfruttando a loro vantaggio le potenzialità della rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo.

Food delivery

Tra i settori che sono maggiormente cresciuti negli ultimi anni vi è quello del food delivery. La diffusione del Sars-Cov-2 e le restrizioni che sono conseguite hanno dato una forte spinta alla crescita di soluzioni alternative e nel mondo della ristorazione la consegna a domicilio ha acquisito un’importanza maggiore. Le aziende che già operavano nel food delivery hanno visto un incremento della capitalizzazione di mercato, ma negli ultimi anni sono nate anche delle nuove start up desiderose di offrire ai clienti un’esperienza di alto livello. La maggior parte degli analisti è d’accordo sulle possibilità di crescita ulteriore di questo settore e delle aziende che vi operano.

Acquisto di azioni e diversificazione del portafoglio

Chi investe in azioni deve essere consapevole del rischio associato al mercato azionario, un mercato caratterizzato da una volatilità non trascurabile. Le oscillazioni cui possono andare incontro i prezzi delle azioni possono essere notevoli, talvolta anche a doppia cifra nell’arco delle ventiquattro ore.

Le opportunità di profitti ingenti in poco tempo potrebbero spingere a investire più di quanto preventivato, è necessario quindi seguire una strategia di investimento e non lasciarsi governare dalle emozioni. E’ bene inoltre diversificare il portafoglio, evitando di investire solo in azioni e introducendo assets con volatilità contenuta, soprattutto se si ha la tendenza a puntare su aziende emergenti e con volatilità ancora più elevata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>