Investimenti immobiliari, 435 miliardi di dollari per il 2017

di Daniele Pace Commenta

Cushman & Wakefield, la grande multinazionale del mercato immobiliare globale, traccia il quadro dei nuovi investimenti per l’acquisizione su questo settore, che vedrà un leggero calo dei capitali utilizzati, rispetto al 2016. Si tratta, secondo i dati dell’azienda, della prima decrescita dal 2011 ad oggi, ma allo stesso tempo, anche del seconda somma di capitale mai impiegata nel settore, sempre in riferimento al periodo dal 2011. Un gran numero di capitali investiti dunque, un segnale contrastante tra leggera flessione e massicci investimenti. Si tratta di ben 435 miliardi di dollari che sono stati e saranno investiti nella compravendita degli immobili in tutto il mondo. Il calo maggiore si è registrato nell’area Emea, che include la sola Europa, il Medio Oriente e l’Africa geografiche. In questa area si è registrato un calo del 9%, con gli investimenti fermi a 130 miliardi di dollari. Una piccola crescita, del 2%, si è invece registrata nell’area americana, sia settentrionale che meridionale. Qui i capitali da investimenti immobiliari si attestano a 173 miliardi di dollari. In leggero aumento anche l’Asia, dove gli investimenti ammontano a 132 miliardi di dollari. Il mercato immobiliare mondiale è naturalmente molto variegato, con aree geografiche che registrano un calo dei prezzi, ed altre che registrano un aumento. Quindi gli investitori si muoveranno alla ricerca di opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>