Il Calcio lancia minibond?

di Redazione Commenta

Dopo Roma e Inter, altre squadre ci pensano.

Il panorama dei minibond si allarga anche alle squadre di calcio. Epic SIM sta infatti posizionando attraverso la propria piattaforma un piccolo prestito obbligazionario a favore di una società calcistica di serie A sul cui nome vige il più stretto riserbo.

Di certo si conoscono solo le caratteristiche del finanziamento che dovrebbe essere di 10 milioni di euro con cedola a tasso fisso del 7,50% e durata sette anni. Ma presto ne sapremo di più, anche perché l’intenzione è quella di collocare il minibond sul segmento ExtraMOT Pro di Borsa Italiana. diversamente che in gran Bretagna, ad esempio, i finanziamenti in borsa da parte dei club calcistici è visto in Italia ancora come un tabù e si fatica molto a trovare investitori disposti a prestare soldi. Anche perché quasi tutte le società di calcio sono profondamente indebitate.

A oggi solo la Roma e l’Inter si sono affacciate timidamente sul mercato obbligazionario raccogliendo però fondi solo da alcuni grossi investitori tramite l’emissione di obbligazioni che non sono quotate. Questo nuovo minibond, invece, a qualunque società sarà diretto dovrebbe dare più visibilità al contesto incoraggiando così altri club ad affacciarsi sul mercato dei capitali per supportare investimenti che altrimenti faticano ad arrivare. Nel dettaglio dell’emissione in collocamento – riferisce Epic –  i proventi del bond saranno utilizzati dalla società di calcio proprio per acquisire giovani talenti, per costruire un nuovo centro sportivo  e per sostenere le spese generali di gestione dello stadio. La società in questione ha già un’ esperienza consolidata nella valorizzazione di giovani giocatori e può contare sul meccanismo di paracadute in caso di retrocessione di cui godono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>