Investire in criptovalute. Goldman Sachs conferma il suo impegno

di Daniele Pace Commenta

criptovaluteGoldma Sachs ha emesso un comunicato per confermare i suoi strumenti in criptovalute, dopo che erano circolate indiscrezioni su un suo disimpegno. Fake news, è l’etichetta data dalla nota banca d’affari ai rumors circolati negli tultimi giorni. Ma non solo. La Goldman Sachs fa sapere anche che aumenterà i suoi strumenti, insieme alla Morgan Stanley e alla Citigroup, mentre la Borsa di New York sembra che stia per lanciare prodotti basati su Bitcoin.

La situazione

Intanto le criptovalute sembrano trovare una certa stabilità durante il week-end. Il Ripple guadagna anche un 1%, così come Ethereum che si è ripreso, come il resto delle cripto, dal crollo dell’inizio della settimana. Ethereum ha avuto un ottimo recupero, anche come capitalizzazione. Bitcoin Cash sale del 4%, EOS del 2,20% e Stellar del 2,50%. I valori assoluti vedono il Bitcoin a $6.516,96 (+0,39%), l’Ethereum a $222,62 (+3,32%), il Ripple a $0,281525 (+1,05%), il Bitcoin Cash a $456,52 (+4,31%), L’EOS a $5,42 (+2,20%), lo Stellar a $0,206168 (+2,59%), il Litecoin a $57,33 (+3,08%), il Tether a $1,00 (-0,26%), il Monero a $119,94 (+3,78%) e il Cardano a $0,069717 (+2,81).

Se le grandi banche d’affari trascineranno con i loro prodotti le criptovalute, gli invcestitori potrebbero tornare a fare profitti, specie con il Ripple e l’Ethereum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>