Cassa Depositi e Prestiti compra azioni Telecom

di Valentina Cervelli Commenta

Cassa Depositi e Prestiti comprerà azioni della Telecom: cosa significherà questo per Vivendi e la sua maggioranza? Ed ancora, cosa accadrà nel corso della riunione in cui il cda dovrà essere nuovamente formato? Di certo vi sarà da vederne delle belle.

E’ infatti più che evidente che il Governo ha deciso di scendere in campo definitivamente e che abbia deciso di farlo perché intende tutelare degli interessi che vede in bilico. Su questo le varie agenzie di rating e gli analisti sono combattuti, perché pur essendo visto come qualcosa di positivo sul breve termine potrebbe portare alla nascita di conflitti di interesse, sopratutto per quel che riguarda la rete.

Di certo il titolo Telecom ne ha tratto forza: è stata infatti osservata una crescita del 3,14% a 0,782 euro con le sole indiscrezioni uscite, nell’attesa della riunione della Cdp di oggi. La decisione di Cassa Depositi e Prestiti è stata presa in completo accordo tra le parti politiche, in seguito ad un vertice tenutosi martedì scorso nel  quale hanno partecipato il premier uscente Paolo Gentiloni, il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda e quello dell’economia, Pier Carlo Padoan.

Importante da sottolineare: secondo i “bene informati” l’ingresso nel capitale di Telecom avverrà con acquisti che saranno realizzati ai blocchi, attraverso un investimento di tipo finanziario: la quota che verrà acquistata sarà grande fino al 5% corrispondente a circa 550 milioni di euro.

Commenti dai vari protagonisti della vicenda ancora non sono arrivati: di certo si saprà di più dopo la riunione di Cdp di questo pomeriggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>