Banca Popolare di Bari, inaugurata la Casa delle bambine e dei bambini

di Maris Matteucci Commenta

Ancora una lodevole iniziativa benefica portata avanti dalla Banca Popolare di Bari: grazie al sostegno economico dell’Istituto, e a quello del comune del capoluogo pugliese, è stata inaugurata la Casa delle bambine e dei bambini, una struttura che ha come obiettivo quello di aiutare le famiglie bisognose con figli piccoli (fino a cinque anni) a carico. Presenti all’evento di inaugurazione della struttura il condirettore generale di Banca Popolare Gianluca Jacobini, il Presidente, Marco Jacobini, e l’Amministratore Delegato, Giorgio Papa.

Ancora una volta, dunque, la Banca Popolare di Bari pensa alle persone più bisognose e scende in campo per aiutarle concretamente. E parallelamente ai soldi versati per rendere possibile la costruzione della struttura sopra menzionata, la Banca Popolare di Bari ha pensato anche a altre lodevoli iniziative. Come quelle che hanno portato alla raccolta di beni di prima necessità per i piccoli: tutine, culle, fasciatoi, tutto l’occorrente per assistere i piccoli nella prima infanzia. Il condirettore generale della Banca Popolare di Bari, Gianluca Jacobini, ha affermato: “Il nostro sostegno a questa iniziativa, che mi preme ricordare non ha alcuno scopo di lucro, pur offrendo molteplici servizi educativi, beni di prima necessità e percorsi per la genitorialità, dedicati alla prima infanzia conferma lo storico legame della Banca con il territorio, evidenziando che la nostra mission va ben oltre la tradizionale attività bancaria. Mi preme anche sottolineare che la Banca non pone la propria attenzione solo alla città di Bari o alla Puglia, ma anche alle regioni che sono in grande difficoltà per i recenti eventi sismici e per le condizioni meteo avverse, come l’Abruzzo e l’Umbria“.

L’Istituto pugliese si mostra dunque ancora una volta molto sensibile e, dopo avere aiutato i terremotati e coloro che sono stati colpiti dalle grandi nevicate del centro Italia, ecco che torna a pensare alle persone più bisognose con una iniziativa stavolta tutta dedicata ai bambini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>