Wall Street e bancari italiani in evidenza

di Daniele Pace Commenta

Questo pomeriggio si segnala una Wall Street performante, come da previsioni, mentre fanno la parte dei protagonisti, a Milano, i bancari italiani.

A New York tutto secondo le analisi, con il Dow Jones a +0,94%, S&P 500 a +0,96% e Nasdaq a +1,1%. Il Nasdaq vola dopo i record di acquisti dei clienti nerd per il black friday. Amazon è l’azienda protagonista, mentre sul Dow Jones si segnala la performance del petrolio.

I bancari italiani

A Milano invece, giovano le parole concilianti di Matteo Salvini sul rapporto deficit/Pil. Lo spreaad scende sotto i 300 punti e le banche possono respirare, così come la borsa di Milano che segna un ottimo +3,15% per il Ftse Mib. A trainare infatti, sono i bancari, con Ubi Banca che segna il 6,7%. Tanti acquisti anche per Banco Bpm (+5,95%), Unicredit (+5,89%) e Intesa Sanpaolo (+5,7%).

La diminuzione del differenziale tra i Btp e i Bund porta e banche italiane in un nuovo clima, dopo i giorni cupi dello scontro tra Europa e Governo italiano. La notizia sull’apertura della trattativa tra il nostro paese e l’Europa dovrebbe impedire la procedura di infrazione. Anche il presidente della Commissione Europea si è espresso con toni conciliatori verso l’Italia, e il governo sta pensando di portare il target dal 2,4% al 2-2,1%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>