Gestione Patrimoniale di IntegroAB: efficiente e sicura

di Redazione Commenta

Tra le diverse forme di investimento, troviamo la gestione patrimoniale, un servizio in grado di personalizzare al meglio la gestione del capitale secondo le richieste del risparmiatore.

Con questa soluzione l’investitore, attraverso la sottoscrizione di un contratto (mandato di gestione), affida la gestione del proprio patrimonio a terzi, intermediari, società specializzate incaricate di operare in autonomia sul denaro del cliente per suo conto nei limiti del mandato. Tra le soluzioni più interessanti, il servizio di Gestione Patrimoniale di IntegroAB, tra le aziende innovative più affermate, si rivela efficiente ed in grado di proporre rendimenti interessanti. L’obiettivo è ottenere una rivalutazione del capitale depositato nel corso del tempo.

Come funziona il servizio di gestione patrimoniale?

Gestione patrimoniale: come funziona il servizio

Dopo aver sottoscritto il mandato di gestione (contratto di investimento), il cliente conferisce denaro tramite bonifico o dossier titoli autorizzando la banca o un altro intermediario a gestire il capitale investito nei limiti stabiliti dal contratto stesso.

I soggetti autorizzati alla gestione patrimoniale sono banche abilitate al servizio, compagnie di assicurazione, SGR (Società di Gestione del Risparmio) e SIM (Società di Intermediazione Mobiliare).

La società di gestione non potrà utilizzare i capitali affidati per altre finalità: per legge, dovrà attenersi alle linee guida conferite dal cliente ovvero in base alle direttive rischio-rendimento stabilite dall’accordo vincolante tra le parti. Il risparmiatore è tenuto a chiarire i suoi obiettivi di investimento ed il suo profilo di rischio, dopodiché la società prescelta procederà con il trasferimento del patrimonio su un conto a nome del cliente presso una banca depositaria e costruirà il portafoglio di investimento

Nei tempi stabiliti con il cliente, la società di gestione invia i rendiconti sulla situazione e sull’andamento della gestione: in questo modo, il cliente potrà decidere se proseguire con il mandato.

Il mandato ha una durata indeterminata: il cliente può chiedere in ogni momento il rimborso parziale o totale del capitale in tempi rapidi.

Tipologie di gestione patrimoniale

Esistono due grandi categorie di gestione del patrimonio:

  • GPM (gestioni patrimoniali mobiliari) attraverso cui il capitale viene investito prevalentemente in strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, ETF, derivati). Generalmente, questo servizio è offerto dalle banche;
  • GPF (gestioni patrimoniali in fondi) con cui il patrimonio del cliente viene investito in fondi comuni.

Oggi diversi intermediari offrono gestioni patrimoniali miste (mobiliari e in fondi) selezionando lo strumento finanziario migliore a seconda dell’obiettivo di investimento del momento e considerando i relativi costi. Spesso, la scelta delle gestioni patrimoniali miste si traduce in un ampio utilizzo degli ETF.

La gestione può essere effettuata con o senza il preventivo accordo con il cliente.

Gestione patrimoniale e collettiva: differenze

La principale differenza tra gestione patrimoniale e collettiva (fondo comune) interessa l’aspetto della gestione del capitale individuale. La gestione del patrimonio è a mezza via tra investimento in fondi ed autogestione da parte dell’investitore.

Con il mandato di gestione patrimoniale il risparmiatore può indicare le caratteristiche e gli obiettivi del suo investimento. Con i fondi comuni questo non avviene perché l’individualità del conferimento si annulla.

La gestione patrimoniale consente un investimento individuale, personalizzato: esiste un conto intestato al cliente, ogni operazione è registrata a suo nome.

Al risparmiatore che opta per la gestione patrimoniale è richiesta una certa competenza nel selezionare i prodotti finanziari per una scelta consapevole. A tale scopo nel 2018 la nuova direttiva MiFID2 ha introdotto il questionario MiFID.

Gestione patrimoniale online

Oggi, è possibile scegliere il gestore anche online attraverso piattaforme semplici ed accessibili h24 gestite da esperti del settore. Oltre ad essere comodo, il sistema della gestione patrimoniale online permette di risparmiare fino al 50% sui costi di gestione rispetto al servizio classico.

I migliori gestori di patrimonio online assicurano trasparenza ed accesso totale al proprio investimento (movimenti, report, rendimenti, composizione del portafoglio) in qualsiasi momento anche da dispositivo mobile.

Un gestore professionista opera garantendo un servizio senza conflitti d’interesse: non riceve alcun compenso sugli strumenti finanziari che include nel portafoglio del cliente.

Il compito del gestore professionale è anche svolgere tutti gli adempimenti fiscali per conto del cliente. La gestione del patrimonio è una delle migliori soluzioni in termini fiscali: il vantaggio consiste nel fatto che le imposte verranno quantificate soltanto se il risultato tra profitti e perdite risulta positivo. A differenza degli investimenti in fondi comuni, con la gestione patrimoniale il cliente può compensare minusvalenze e plusvalenze dei fondi in portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>