Accordo fiscale Eni

di robertor Commenta

eniEni ha comunicato di aver siglato un accordo fiscale con il Mozambico all’interno di una maxi intesa collegata alla cessione della quota del 28,57% di Eni East Africa alla China National Petroleum Corporation. Stando al contenuto dell’accordo, il 23 agosto la società dovrà pagare 400 milioni di dollari; inoltre, dovrà impegnarsi a costruire una centrale da 75 Mw nella provincia di Cabo Delgado, a chiusura della procedura fiscale.

Stando a quanto ricordava il quotidiano MF in un suo approfondimento odierno, l’intesa sarebbe stata siglata nella mattina tra il presidente del Mozambico, Armando Guebuza, e l’ad di Eni, Paolo Scaroni. Nell’ambito dell’incontro è stato compiuto il punto sulle attività e sui progetti di Eni in corso nel Paese, tra cui la ricostruzione della strada costiera tra Pemba e Palma (vedi anche il nostro approfondimento di qualche giorno fa, Utile Eni in forte calo).

Ricordiamo in proposito come in Mozambico il gruppo tricolore sia operatore dell’Area 4 grazie a una partecipazione del 50 per cento. Le altre società presenti nell’Area sono la Cnpc (20 per cento), la Galp Energia (10 per cento), la Kogas (10 per cento) e la Enh (10 per cento).

Oltre alla chiusura della vice con il Mozambico, segnaliamo ancora come Eni abbia ottenuto importanti novità anche da un altro fronte “caldo”, la Libia, dove la produzione nella raffineria di El Feel, nella zona sud occidentale del Paese, è finalmente ripresa dopo la chiusura a fine maggio scorso dovuta alle ben note turbolenze. La raffineria di El Feel è attualmente gestita dalla Mellitah, una joint venture costituita tra la stessa Eni e la National oil corporation (vedi anche redditività Eni 2014 – 2015 prevista in calo da Nomura, della quale abbiamo parlato recentemente su queste stesse pagine).

Evidenziamo infine come gli analisti abbiano interpretato queste notizie come segnali molto positivi, che andranno certamente a migliorare la visibilità sull’accelerazione che Eni attende nel corso del secondo semestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>