Gruppo Trevi annuncia nuovi contratti all’estero

 
Fil
21 dicembre 2010
Commenta

trevi azioni contratti estero 300x177 Gruppo Trevi annuncia nuovi contratti allesteroAmmontano a complessivi 130 milioni di euro i nuovi contratti che il Gruppo Trevi s’è aggiudicato all’estero. A darne notizia è stata la società quotata in Borsa a Piazza Affari dopo che la Divisione Fondazioni s’è aggiudicata lavori per un viadotto in Kuwait, per opere di consolidamento del terreno in Venezuela, e per la costruzione negli Stati Uniti, ed in particolare a Washington D.C., delle fondazioni per il nuovo Marriot Hotel. Complessivamente questi contratti hanno un controvalore pari ad 80 milioni di euro, mentre altri ordini, per complessivi 53 milioni di euro, sono stati acquisiti, attraverso le società Drillmec Inc e Drillmec SpA, dalla Divisione Metalmeccanica; la realizzazione dei lavori è per le Americhe e per la Bielorussia dove verrà consegnato un impianto petrolifero completo meccanico la cui realizzazione sarà effettuata a Piacenza, presso gli stabilimenti di Podenzano.

Secondo quanto dichiarato da Gianluigi Trevisani, Amministratore Delegato del Gruppo Trevi, l’acquisizione di nuovi lavori negli Stati Uniti rafforza ancora di più la presenza della società nell’area, mentre i contratti ad Abu Dhabi, Kuwait e Venezuela, da parte della Divisione Servizi, confermano la capacità del Gruppo Trevi di poter cogliere le migliori opportunità di mercato all’estero ed in particolare in un’area come quella del Sud America e del Medio Oriente dove si registra una forte tendenza degli investimenti di natura infrastrutturale.

Per l’Ad del Gruppo Trevi è rilevante anche il contratto acquisito da Drillmec che apre la strada al mercato dell’Europa dell’Est con prospettive interessanti, così come il portafoglio ordini al prossimo 31 dicembre rappresenta una base solida per permettere alla società quotata in Borsa a Piazza Affari di poter programmare il proprio sviluppo commerciale per i prossimi anni. Il Gruppo Trevi, non a caso, acquisisce commesse da ogni parte del mondo, fino alla Nuova Zelanda e passando per il Canada, Stati Uniti, Mozambico, Emirati Arabi Uniti ed Arabia Saudita.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento