Ipi: nuova emissione di bonds

di Daniele Pace Commenta

IpiL’Ipi, la grande aziende torinese del settore immobiliare, emetterà nuove obbligazioni per 20 milioni di euro, con il nome di Ipi 5% 2018-2020, che pagheranno il 5% all’anno ogni semestre. La scadenza è a 2023 con ammortamento iniziale al 20 gennaio del 2020 che pagherà rate annuali con riferimenti del 10% per i primi due e poi il 30% e il 50%. Sulle obbligazioni l’Ipi pone un’ipoteca di garanzia sui suoi immobili. Un investimento sicuro garantito dagli immobili torinesi dell’azienda. Sull’Ipi pesava il credito deteriorato sulla Porta Vittoria, oggi tutto ceduto, che si portava avanti dal 2015. Oggi il bilancio si è liberato del debito, ceduto ad un istituto di cui non è stato rivelato il nome. Inoltre l’IPI sarà l’azienda incaricata dell’eventuale cessione degli immobili di Porta Vittoria, nel caso chi ha acquistato i crediti deteriorati decidesse di fare operazioni di compravendita.

Secondo l’Amministratore Delegato di Ipi, Vittorio Moscatelli, con questa operazione di emissione obbligazionaria, l’azienda diversifica le proprie entrate da cui far partire gli investimenti. Il prestito obbligazionario riporterà in buona salute le riserve finanziarie che si erano assottigliate dopo i nuovi investimenti del 2017, mirati ad aumentare il patrimonio immobiliare e finanziario. Il patrimonio immobiliare dell’Ipi ha un valore di circa 300 milioni, e l’azienda si pone come advisor anche per le istituzioni e per grandi privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>