Ibm si focalizza sulla vendita di titoli a tre anni

 
Simone
10 maggio 2011
Commenta

ibm Ibm si focalizza sulla vendita di titoli a tre anniTitoli legati alla cedola triennale più bassa di quest’anno e un importo complessivo di un miliardo di dollari: è questa in sintesi l’offerta di Ibm Corporation, la celebre compagnia informatica americana che aveva comunque provveduto ad aumentare il proprio dividendo e il programma relativo al riacquisto di azioni. Il colosso di Armonk punterà ora su degli strumenti finanziari che beneficeranno di un ritorno economico pari all’1,25%, trentasette punti base al di sopra dei medesimi prodotti messi a disposizione dal Tesoro a stelle e strisce. La cedola in questione, inoltre, è molto simile a quella proposta di recente da Colgate-Palmolive, anche se in quel caso la cessione aveva previsto un ammontare inferiore. Big Blue intende pianificare una vendita di circa venti miliardi di dollari per quel che concerne i dividendi, mentre altri cinquanta miliardi verranno sborsati nei prossimi quattro anni in relazione alle azioni proprie, decisioni che sono emerse con chiarezza dal meeting con gli investitori di un mese e mezzo fa.


Entrando maggiormente nel dettaglio finanziario, c’è da dire che il pagamento trimestrale sarà incrementato del 15% fino a 75 centesimi per ogni azione; inoltre, la stessa International Business Machines ha aggiunto altri otto miliardi in relazione al suo piano, portando il totale autorizzato dal consiglio di amministrazione a 12,7 miliardi complessivi. Gli obiettivi che si intendo perseguire sono di tipo corporate, così come è emerso dagli ultimi comunicati della società.

L’ultima occasione in cui furono lanciati titoli triennali risale allo scorso mese di agosto, quando i bond furono proposti con un rendimento dell’1% e uno spread pari a trenta punti base. La già menzionata vendita di Colgate-Palmolive prevede uno spread simile e quindi inferiore rispetto a Ibm. C’è comunque da ricordare anche un altro precedente relativo alla multinazionale informatica, vale a dire la cessione di dicembre di prodotti a tasso variabile con la stessa scadenza e ammontare.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento