Ferrero pronta a puntare 2,5 miliardi su attività Nestlè

di Valentina Cervelli Commenta

La Ferrero è pronta a provare il tutto per tutto in questo momento: come definire altrimenti il fatto di essere pronta, a quanto pare, a puntare ben 2,5 miliardi per mettere mano a quelle che sono le attività della Nestlè in via di dismissione negli Stati Uniti?

E’ facile fare ilarità sulla questione ma sembra proprio che voglia acquisire le barrette “americane” del brand svizzero. A lanciare questa succosa indiscrezione è la CNBC, seguendo idealmente le prime indiscrezioni lanciate a riguardo dal New York Post prima di Natale. Quel che è certo è che l’attenzione del settore e dei suoni analisti è stata immediatamente catturata per via di ciò che una corretta acquisizione da parte della Ferrero potrebbe portare e per via di quel mezzo miliardo di dollari in più che caratterizzerebbero la nuova offerta. Vi è un motivo valido alla base dell’interesse della Ferrero per alcune parti della Nestlè : se la prima riuscisse ad acquisire il controllo delle attività desiderate, pari ad un 11,5% dl mercato di settore americano, la Ferrero diventerebbe il terzo più grande gruppo Usa nel settore dolciario, dopo Mars ed Hershey.

Ed è proprio con quest’ultima che la società sta combattendo la sua battaglia più aspra: sebbene nessun commento ufficiale sia giunto, sembrerebbe che l’azienda italiana potrebbe avere più chance proprio per questo suo atteggiamento aggressivo rispetto ai suoi diretti concorrenti. Quello che la Ferrero vuole raggiungere ora è un posizionamento di tutto rispetto in grado di poter portare l’azienda a ciò di più vicino esista ad un monopolio nel settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>